Get Adobe Flash player

Articoli marcati con tag ‘bullismo’

PREMIAZIONE CONCORSO ‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’

PREMIAZIONE CONCORSO
‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’

Sabato 27 maggio, presso i locali della chiesa di S. Antonio Abate in Vetralla (VT), si è svolta la premiazione degli alunni delle classi che hanno partecipato al concorso:
‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’.
Il concorso, promosso dalla Parrocchia dei Ss. Filippo e Giacomo * di Vetralla in collaborazione con gli istituti comprensivi “Piazza Marconi” * e “Andrea Scriattoli” * di Vetralla, ha registrato la partecipazione di 26 classi tra scuola Primaria e Secondaria di I° grado.

I lavori proposti alla giuria, presieduta dalla Dott.ssa Francesca De Rinaldis, sono stati molti e tutti originali nella elaborazione video-grafica e poetica del messaggio contro il fenomeno del Bullismo che ,con l’avvento delle nuove tecnologie d’informazione , in particolare gli smartphones e i social-media , sta assumendo una nuova e ‘virale’ forma detta appunto ‘CyberBullismo’.

Il premio , in denaro, di 125 € c/a da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico, è stato assegnato alle seguenti classi:
SCUOLA PRIMARIA ‘PIAZZA MARCONI’ – VETRALLA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “TESTI” – CLASSE 3° C
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 2° C
SCUOLA PRIMARIA ‘PIAZZA MARCONI’ – CURA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 3° A
SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO ‘ANDREA SCRIATTOLI’ – VETRALLA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “VIDEO” – CLASSE 2° E
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “TESTI-POESIA” – CLASSE 1° C
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 1° A

Alla premiazione, coordinata dal prof. Adelmo Frateiacci, sono intervenuti, oltre agli alunni ed ai docenti rappresentanti le classi in concorso:
Il parroco don Lamberto Di Francesco, i DS degli istituti coinvolti, Dott.ssa Elisa Maria Aquilani e il Dott. Roberto Santoni, la Dott.ssa Francesca De Rinaldis presidente della giuria, il Mar.llo Boris Marando.
Rivolgiamo infine un particolare ringraziamento per il prezioso supporto professionale alla Dott.ssa Francesca De Rinaldis , al personale della Caserma dei Carabinieri *, nella persona del Mar.llo Adriano Marzi, alla ASL VT4 *, nella persona del Dott. Vincenzo DI Gemma ed a tutti i ragazzi ,genitori, docenti e cittadini che hanno partecipato con entusiasmo alla manifestazione.
Arrivederci alla prossima edizione !

* La Comunità Educante

Convegno su ‘Bullismo e Cyberbullismo’

bullismo_cyberbullismo_a_Ss_Filippo_e_Giacomo

Venerdì 22 aprile alle ore 16.00 , presso la Sala Ss. Filippo e Giacomo , si è svolto il convegno avente per tema  ‘Bullismo e Cyberbullismo’.Hanno svolto il ruolo di relatori il Dott. Roberto Santoni , D.S. dell’I.C. Piazza Marconi di Vetralla ,la Dott.ssa Francesca De Rinaldis, Psicoterapeuta Psicologa Forense e Criminologa  e il Personale della Stazione dei Carabinieri di Vetralla.

Sono intervenuti la  Dott.ssa Elisa Maria Aquilani, D.S. dell’I.C. “Andrea Scriattoli” di Vetralla , la Dott.ssa Roberta Tozzi,  Servizi Sociali del Comune di Vetralla , il Dott. Vincenzo Di Gemma, ‎psicologo clinico dell’età evolutiva presso la ASL Viterbo.

Il convegno, che ha visto l’attenta partecipazione di persone appartenenti a tutte le fasce di età , aveva come fine quello di far prendere consapevolezza del problema del bullismo, per evitare che esso venga minimizzato ad una problematica individuale o considerato una conseguenza di un’ inevitabile degenerazione sociale , e che il contrasto ad esso necessita d’interventi e cambiamenti comportamentali che coinvolgano tutte le componenti  dell’intera società.

L’iniziativa, fortemente voluta dal nostro parroco Don Lamberto, è una ulteriore tappa del cammino che la Comunità parrocchiale ha intrapreso ormai da tre anni.
Un cammino di sensibilizzazione che, per mezzo delle riunioni del primo mercoledì di ogni mese, muti una coscienza di “abitanti in un territorio”  ad una di  “cittadini” e “popolo educante”.

Se il parroco, oggi, può riuscire a concretizzare questi eventi è perché ha, attorno a sé,  una Comunità,  che vede particolarmente impegnati, con il ruolo di ‘animatori’,  Alfredo Moretti e Adelmo Frateiacci,  e che se pur piccola,  vive ed educa.
Comunità che, a dire il vero, poi proprio piccola non è visto che, ogni volta che si ritrova, partecipa numerosa e con interesse.