Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Domenica VIII T.O. a 26-2-2017

2017-2-26 Domenica VIII T.O. a

Ma il cuore chi lo educa? La parola di Dio viva ed efficace.

 

A volte diciamo: «Il Signore mi ha abbandonato, dimenticato».

Si dimentica forse una donna del suo bambino?

E il Padre Nostro si dimenticherà di noi?

 

  1. Fratelli, ognuno ci consideri come “servi” di Cristo e “ministri” dei misteri di Dio a favore del Popolo di Dio, la Chiesa.

Ai ministri si richiede che ognuno rimanga fedele alla Parola di Dio..
Non dobbiamo “metterci a servizio” e divenire “ministri” perché “timorosi “di venire giudicati dagli altri o da un tribunale umano. L’unico nostro giudice è il Signore!
Ognuno, per il servizio e il ministero, “riceverà da Dio la lode”.

Non attendiamo, quindi, con paura, di ricevere condanne.

  1. Eh! L’educazione del cuore!

Dio e i soldi non vanno d’accordo: “perché ti affezionerai all’uno e disprezzerai l’altro”.

Ma io vi dico: non preoccupatevi. Guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono; eppure il Padre vostro celeste li nutre.

Non preoccupatevi  del domani: il domani si preoccuperà di se stesso.

A ciascun giorno basta la sua pena».

E chi di noi può allungare anche di poco la propria vita?

Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani.

Il Padre nostro celeste sa che ne abbiamo bisogno.

 

Come si deve fare?

Solo in Dio riposa l’anima mia: da lui la mia speranza.

In Dio è la mia salvezza e la mia gloria; il mio rifugio è in Dio.
Davanti a lui apriamo il cuore per la libertà e la giustizia.

Venga presto il tempo della “tenerezza” forte, sapiente.

Avvisi:

Lunedì:        non catechismo dei ragazzi; riunione in chiesa mercoledì delle Ceneri.

                     15,00: Sala Piazza Franciosoni, Misure Vesti Messa di prima Comunione

Mercoledì: 15,30: Ragazzi, Giovani, Genitori

                     16,15: Bambini I° Anno, Genitori

!7,00: Messa del Mercoledì delle Ceneri

Giovedì:         Sala, piazza Franciosoni, Bullismo e Cyberbullismo: minimo, riempire la Sala; bene,

partecipare attentamente; massimo, formare una Comunità Educante.

Siamo insieme: Scuole, Istituzioni Sanitarie, Carabinieri, Istituzioni Sociali, Parrocchia.

Considerando questi avvisi: La “Tenerezza” sia: forte, furba, sapiente.

 

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.