Get Adobe Flash player

Parola di Dio

30 Settembre – 2 Ottobre 2017 – Festa della Parola di Dio

Calendario

2 ottobre Lunedì: 15,30 Inaugurazione Anno Catechistico, Riunione in chiesa per Genitori e Figli

17,00 S. Messa

17,30: Inaugurazione anno catechistico Adulti

4 Ottobre Mercoledì: 18,00: S Messa

18,30: Noi come Cittadini, Noi come Popolo. Devozione alla Madonna del Carmelo. Tutti i devoti soprattutto Portatori e Sorelle.

5 Ottobre Giovedì: 17,30 Riunione preparazione della Liturgia Festiva

 

30 Settembre – 2 Ottobre 2017

Festa della Parola di Dio

La Preghiera: Fammi conoscere, Signore, la tua Parola, guidami: io spero in te.

Mese Missionario: La Parola di Dio sia diffusa in mezzo a noi e nel mondo intero:

“Annunciate a tutti!!”.

Che cosa?

Il Regno di Dio. Il Messaggio di Gesù: Buona Notizia – Evangelo.

  1. Nell’Essere: Regno di Dio, nella Verità, nella Libertà, nella Gloria dei Figli di Dio
  2. Nel Fare: Amate come Amo Io
  3. Nel Come riuscire a farlo: Fate questo in memoria di me

°°°

Come la Parola di Dio agisce per la nostra vita

  1. Nell’Essere: Signore, abbiamo peccato: non abbiamo dato ascolto alla tua Parola. Riti, mani giunte, gesti sacri e vita di menzogna non vanno d’accordo.

O Padre, il tuo Spirito ci renda docili alla tua Parola,

ci doni gli stessi sentimenti che sono in Cristo Gesù.

Quando rimproveriamo Dio, Lui risponde:

“Non è retta la mia condotta o piuttosto non è retta la vostra?”.  Se siamo disponibili a chiedere perdono, scusa, riconciliazione, la risposta è:

“Ha riflettuto, si è allontanato da tutte le colpe commesse: egli certo vivrà e non morirà».
Da S. Paolo ascoltiamo: Fratelli, rendete piena la mia gioia con un medesimo sentire e con la stessa carità, rimanendo unanimi e concordi. Non fate nulla per rivalità o vanagloria, ma ciascuno di voi, con tutta umiltà, consideri gli altri superiori a se stesso. Ciascuno non cerchi l’interesse proprio, ma anche quello degli altri. Abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo Gesù che umiliò se stesso obbediente nella vita fino alla morte”.

  1. Come fare:

Gesù rivolgendosi ai principi dei sacerdoti e agli anziani del popolo ricorda:

Figlio, và a lavorare nella vigna.

Non ne ho voglia; E ci andò.

L’altro: Sì, Signore; Ma non andò.

E Gesù disse loro: «In verità vi dico: I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. Ci vuole coraggio nell’annunciare la Parola quando non si è in grado di realizzarla: ma, chiamati per questo, non possiamo stare zitti di fronte alla Parola. Amare è questo!

 

  1. Come riuscire a farlo. Per la Parola di Dio gettavano fuoco i cieli e tremava la terra e il Popolo di Dio si copriva la faccia di fronte alla luce che veniva dalla Parola data per mezzo di Mosè; cosa dovremmo fare noi oggi di fronte alla Parola annunciata e fatta Carne Nostra?

“Nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli e sulla terra,

e ogni lingua proclami: «Gesù Cristo è Signore!», a gloria di Dio Padre”.

Volete riuscire a farlo? Fate questo in memoria di me.

Preghiera:

Ricòrdati, Signore, del tuo amore, che è da sempre.

 

2017-3-19 Domenica III Quaresima a

2017-3-19 Domenica III Quaresima a

Chiamati a condurre il Popolo del Signore

Un esame della nostra coscienza:

“Ogni giorno, fatti i compiti, apro il Vangelo, leggo due o tre pagine, metto il segno e chiudo”.

Ecco il cuore chi lo educa!

L’uomo assetato di valori
Siamo alla ricerca di verità, di amore, di libertà, di pace…: Ma dove trovare un’acqua che plachi ogni desiderio?
L’acqua che disseta per sempre: Dio è fonte di acqua viva.

Ogni credente che dedica la propria vita alla Parola di Dio è un nuovo Mosè “per mezzo dello Spirito Santo”.

Ma cos’è questo Spirito di cui parliamo?!

Come Gesù alla Samaritana, promettiamo lo Spirito Santo a chi poco gliene importa.

Ci accontentiamo di trasmissioni di emozioni esteriori che non hanno nulla a che vedere con la fede: Esempio di una Chiesa, Comunità Cristiana, esteriore, superficialmente emotiva che parla di fede e non sa cos’è.

Ma cos’è questa fede?

E’ fede di Dio in noi, non fede nostra in Dio.

Quando dico: Credo! Cosa significa?

Cominciamo, invece, a gridare a Gesù: “Aumenta la nostra fede!”.

Anche dalla roccia, che siamo noi, Dio farà scaturire Acqua e Fede e donerà lo Spirito: Pace (con Dio per mezzo di Gesù Cristo); accesso ai suoi doni; speranza della gloria di Dio.

Un po’ di Silenzio dentro di noi: «Il Signore è in mezzo a noi, sì o no?».

Lui solo è sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna.
Non è per le emozioni esteriori che noi crediamo, ma per l’accoglienza della Parola.
Saremo anche noi un “pozzo” al quale anche altri attingeranno acqua e conosceremo il “dono di Dio”.

Opportunità:

La vita cristiana non può essere soltanto una vaga preghiera: “Rimani con noi perché si fa sera”…

Come i Samaritani, invece, facciamo che, nei fatti di vita, Gesù rimanga presente.

Gesù in Samaria rimase due giorni; qui sono duemila, non giorni, ma anni. Facciamo che possa operare.

Avvisi:

La Palma d’Oro: Domenica delle Palme (ore 8,15 – 10,45 – 11,45): Prepariamo belle palme di olivo e portiamole in chiesa per la benedizione.

Un fiore ed è subito Festa: Giovedì Santo, alla celebrazione della Cena del Signore (ore 17,45): ognuno porti un fiore per ornare l’altare della Esposizione dell’Eucaristia e favorire la preghiera.

Se siamo riusciti a fare un po’ di Silenzio, Sacro, ed a prendere una penna in mano, scriviamo qualche pensiero – preghiera per la Adorazione Eucaristica del Giovedì Santo e portiamola in chiesa a don Lamberto perché la metta a disposizione della preghiera di tutti.

Basta togliere una sola Spina: Venerdì Santo (ore 17,45): alla celebrazione della Passione, ognuno porti una spina sapendo di averla tolta dalla corona di spine di Gesù.

Una fiammella ed è luce per l’Universo: Sabato Santo (ore 22,15): una fiammella ognuno, faremo risplendere l’Assemblea Liturgica della notte e del giorno della Risurrezione.

Albero della Risurrezione: Domenica di Risurrezione (ore 8,15 – 10,45 – 11,45): un segno della partecipazione alla realizzazione di un Mondo Redento.

Da Lunedì 20 in poi, Per il Catechismo dei ragazzi e dei bambini: Tutti i gruppi alla Sala Ss. Filippo e Giacomo, piazza Franciosoni, dalle 15,00 alle 16,30.

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.