Get Adobe Flash player

Festeggiamenti

18-6-2017 Festa del Corpus Domini

18-6-2017 Festa del Corpus Domini

 

  1. «Ricòrdati di tutto il cammino tuo e del Popolo di Dio.

Non dimenticare il Signore, tuo Dio. Loda il tuo Dio che ha benedetto i tuoi figli”.

 

Con cosa, come …  Dio ha benedetto i tuoi figli?

Con la sua Parola: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo.

Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».

 

Se io mi innamoro della Parola di Gesù, accetto la sua Persona con tutte le conseguenze

non determinate né da prove né da calcoli: ho fiducia, mi affido a Lui,

ripongo in lui, nella sua presenza, la mia gioia.

Come un fidanzato e una fidanzata. Come uno sposo e una sposa.

 

  1. Cosa pensano coloro che non hanno fiducia in Gesù Parola di Dio e Figlio di Dio?

Cercano prove … anche qualcuno che si dice credente e presume di insegnarci la fede!

E se le prove non le hanno,  … (e della bontà e bellezza di una persona, non si possono avere):

allora (i Giudei!) ……..discutono aspramente fra loro:  «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». 

 

  1. La nostra risposta è la fiducia nella parola di Gesù: «In verità, in verità io vi dico:
  1. Questo è il pane disceso dal cielo;
  2. non è come quello che mangiarono i padri e morirono.

Volete continuare a cercare solo quel pane?

Tiratene anche le conseguenze.

Sono sbagliate le cantine? No.

Se le attese sono soltanto quelle: sì. Sono sbagliate le attese e, purtroppo, le conseguenze!

 

Per i credenti:

Popolo di Dio, loda il Salvatore perché è Pane vivo, che dà vita:  questo sia tema del tuo canto,  oggetto della lode.
La  Lode sia piena e risonante: Oggi abbiamo luce, non più tenebra.

Abbiamo la capacità di andare oltre il cercare le prove?

Se sì! diciamoci cristiani!

Se no! lasciamo perdere!

Non cerchiamo altre prove, altri segni miracolosi, altri miracoli.

Il miracolo vero è solo qui: la Parola di Dio in Cristo al quale abbiamo dato fiducia.

Ci arrampichiamo su cretinerie cercando di dimostrare che Dio, che suo Figlio Gesù ha ragione!

Dio non ha bisogno della nostra difesa!

Smettiamola di dare uno spettacolo indecente:

Quale innamorato serio metterebbe alla prova l’amore?!

 

“Vi abbiamo fatto conoscere la potenza e la venuta  del Signore nostro Gesù Cristo, non perché siamo andati dietro a favole artificiosamente inventate, ma perché siamo stati testimoni oculari  della sua grandezza”.

 

 E abbiamo anche, solidissima, la parola dei profeti, alla quale fate bene a volgere l’attenzione come a lampada che brilla in un luogo oscuro,

finché non spunti il giorno

e non sorga nei vostri cuori la stella  del mattino.

Sappiate anzitutto questo: nessuna scrittura profetica va soggetta a privata spiegazione,  poiché non  da volontà umana è mai venuta una profezia, ma mossi da Spirito Santo parlarono alcuni uomini da parte di Dio”

PREMIAZIONE CONCORSO ‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’

PREMIAZIONE CONCORSO
‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’

Sabato 27 maggio, presso i locali della chiesa di S. Antonio Abate in Vetralla (VT), si è svolta la premiazione degli alunni delle classi che hanno partecipato al concorso:
‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’.
Il concorso, promosso dalla Parrocchia dei Ss. Filippo e Giacomo * di Vetralla in collaborazione con gli istituti comprensivi “Piazza Marconi” * e “Andrea Scriattoli” * di Vetralla, ha registrato la partecipazione di 26 classi tra scuola Primaria e Secondaria di I° grado.

I lavori proposti alla giuria, presieduta dalla Dott.ssa Francesca De Rinaldis, sono stati molti e tutti originali nella elaborazione video-grafica e poetica del messaggio contro il fenomeno del Bullismo che ,con l’avvento delle nuove tecnologie d’informazione , in particolare gli smartphones e i social-media , sta assumendo una nuova e ‘virale’ forma detta appunto ‘CyberBullismo’.

Il premio , in denaro, di 125 € c/a da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico, è stato assegnato alle seguenti classi:
SCUOLA PRIMARIA ‘PIAZZA MARCONI’ – VETRALLA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “TESTI” – CLASSE 3° C
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 2° C
SCUOLA PRIMARIA ‘PIAZZA MARCONI’ – CURA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 3° A
SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO ‘ANDREA SCRIATTOLI’ – VETRALLA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “VIDEO” – CLASSE 2° E
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “TESTI-POESIA” – CLASSE 1° C
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 1° A

Alla premiazione, coordinata dal prof. Adelmo Frateiacci, sono intervenuti, oltre agli alunni ed ai docenti rappresentanti le classi in concorso:
Il parroco don Lamberto Di Francesco, i DS degli istituti coinvolti, Dott.ssa Elisa Maria Aquilani e il Dott. Roberto Santoni, la Dott.ssa Francesca De Rinaldis presidente della giuria, il Mar.llo Boris Marando.
Rivolgiamo infine un particolare ringraziamento per il prezioso supporto professionale alla Dott.ssa Francesca De Rinaldis , al personale della Caserma dei Carabinieri *, nella persona del Mar.llo Adriano Marzi, alla ASL VT4 *, nella persona del Dott. Vincenzo DI Gemma ed a tutti i ragazzi ,genitori, docenti e cittadini che hanno partecipato con entusiasmo alla manifestazione.
Arrivederci alla prossima edizione !

* La Comunità Educante