Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Festeggiamenti

Concerto di Maggio 2018

Clicca per ingrandire


Per essere Buona, che sia Bella

Risorti con Cristo per mezzo del Battesimo,

narriamo a tutti le meraviglie del Signore.

Allontanando dalle coscienze tutti i condizionamenti, provenienti dall’essere fatti di terra,

costituiamo, insieme, il Popolo del Signore.

Per noi, per il nostro essere fragili, Lui ha amato fino a donare la Vita.

Non la morte … la Vita.

Noi Cristiani, riusciamo, talvolta o spesso, a offrire le nostre membra, con generosità, a Dio e ai fratelli.

Ci gloriamo per questo?

Sì, sapendo che la nostra gloria viene dal Signore.

Ecco: la Resurrezione di Cristo si avvera (accade) ancora:

nella carne nostra e in quella dei fratelli sperimentiamo ed attuiamo ancora la Morte del Signore, e, nella stessa carne, attuiamo la Risurrezione.

“Bella Pasqua” è l’augurio.

“Bella”, perché soltanto “Buona” sarebbe troppo poco … e saprebbe di consuetudine, di abitudine.

Cosa che tutti fanno; parole che tutti dicono.

E non smuovono il mondo.

Bella perché così, diversa, nuova, entusiasmante, anche appaia davanti agli Uomini ed al Creato:

che glorifichino le nostre opere buone e, in esse, glorifichino il Padre che ha mandato per compierle.

E’ Sogno?

Sì, realizzabile.

E’ Utopia?

Sì, quella di Papa Francesco: che si avvera ogni istante nella nostra carne, quando facciamo memoria della Carne nella quale si è reso presente a noi il Figlio, Parola di Dio.

Stiamo spendendo la Vita

per annunciare una Utopia Realizzabile ed , in parte, realizzata …

per rendere Visibile un Sogno, appena intravisto …

Che sia non più personale,

il Sogno del Popolo di Dio: realizzare ed attuare la Gloria della Libertà dei Figli di Dio.

La Resurrezione di Gesù Cristo è la nostra Un “Cuore Grande”: Camminare per “un’altra strada”

La Resurrezione di Gesù Cristo è la nostra

Un “Cuore Grande”: Camminare per “un’altra strada”

 

Carissimi,

la Speranza Cristiana, quella Affidabile, è di partecipare alla Libertà  della Gloria dei Figli di Dio.

Noi Cristiani, abbiamo la gioia di volgere la direzione degli impegni umani non verso la strada di Erode, ma in un’altra strada. La Scrittura ci ricorda che “Il mondo creato è in ansiosa aspettativa della manifestazione dei Figli di Dio” e che  “Tutto il Creato geme e soffre oggi come nelle doglie del parto”.

 

Siamo chiamati, come cristiani, a collaborare affinché questo Uomo, creato da Dio a sua immagine, torni ad esserlo; rinasca e risorga.

Ripeto: a questo la Parola di Dio chiama, me e voi, e tutto il Creato.

A tutto si estendono la Redenzione e la Resurrezione, anche ai valori materiali: gli sforzi per strappare i segreti dell’universo materiale assumono valore di eternità.

Avere ideali, impegnarci per realizzarli, affidarli ai fratelli, ai prossimi: Colui che Risorge, il Vivente, ci chiama alla Resurrezione.

Non dite che sono solo parole e chiacchiere: se dite così vuol dire che non credete, non a me, ma a Cristo.

Non agiamo come “profeti di sventura” (in questo ripeto Papa Giovanni XXIII).

I primi cristiani avevano ferma questa speranza.

E’ vero che, a poco a poco, nel tempo, questa speranza si è affievolita,  ha cessato di animare concretamente l’attesa della maggior parte dei cristiani; ci siamo abituati a non considerare altro al di fuori di quello che chiamiamo “la salvezza della anima nostra” (da allora molti hanno cominciato soltanto a pensare ai propri interessi), dimenticandoci che questa salvezza non è che una parte di un tutto”.

Rimaniamo fermi nella speranza di svincolarci dalla oppressione della schiavitù che tiene legati a categorie umane e riusciremo a liberare la mente e il cuore per percorrere la strada della Libertà e della Coerenza con la Parola di Dio.

 

Tanti che si dicono cristiani e maestri di fede testimoniano il contrario.

Troppi compromessi accettiamo, troppe violazioni della libertà: facciamo, così, strada ai profittatori delle nostre coscienze, prima che profittatori dei nostri corpi.

 

Scrolliamoci di dosso Abitudini – Consuetudini – Sottomissioni che legano e opprimono il desiderio di una Redenzione liberante.

Io ho un Sogno (ripeto Martin Luther King), ho l’Utopia (e qui ripeto Papa Francesco) che un giorno, non lontano, accoglieremo la Parola di Gesù Risorto e che, quel  giorno, vivremo, non per mezzo di vergognose convenienze umane, ma secondo  la Libertà e la Gloria dei Figli di Dio.

 

Auguri di una “Bella Pasqua”

Ss. Messe: Veglia Pasquale ore 22,15

Domenica di Pasqua: 8,15-10,45-11,45

Lunedì: 8,30

 

GrEst – Cerchiamo Adulti disposti ad AIUTARCI!!!!

2018-1-6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Quale augurio ? (3)

2018-1-6  gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE

Quale augurio ? (3)

 

  1. Il re Erode, i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, tutta Gerusalemme sono turbati e cercano Betlemme e i suoi bambini innocenti per mascherare inadempienze, delitti, inganni, frodi contro il Popolo del Signore.

E’ vero: tenebra ricopre la terra, nebbia fitta avvolge i popoli.

 

  1. L’augurio:

il Padre ha rivelato alle genti il suo unico Figlio;

Lui uscirà come capo e sarà pastore del suo popolo.

Alza gli occhi intorno e guarda: il Popolo di Dio si è radunato, viene a te.

Su di te risplende il Signore, la sua gloria appare su di te: cammineranno le genti alla tua luce; Guarderai, palpiterà e si dilaterà il tuo cuore.

 

  1. Preghiera:

Signore, abbi pietà del debole e del misero e salva la vita dei miseri.

Conduci benigno anche noi a contemplare la grandezza della tua gloria.

 

  1. Impegno:

Creare coscienza

di essere chiamati ad essere destinatari del Mistero

e del Ministero della grazia di Dio

e della Parola

a favore del Popolo di Dio.

 

Come i Magi imparare a provare una gioia grandissima;

entrare nella casa del Signore, vedere il bambino con Maria sua madre;

prostrarci e adorare, offrire doni;

per un’altra strada (E’ necessario cambiare strada) fare ritorno al nostro vero paese.

***

Questo mistero e ministero,

non manifestato agli uomini delle precedenti generazioni,

ora è svelato ai suoi santi

per imparare a condividere la stessa eredità,

a formare lo stesso corpo

ad essere partecipi della stessa promessa per mezzo del Vangelo.

 

Nota di Don Lamberto:

45 anni fa nel giorno dell’Epifania è iniziato il mio servizio pastorale presso la parrocchia Ss. Filippo e Giacomo.

 

Ora: Sorge la necessità di una maggiore vitalità non delle persone

ma del Popolo di Dio

Su questo stiamo lavorando da circa tre anni e continueremo il lavoro.

Mercoledì 10 gennaio, alle ore 18,00 Messa; alle 18,30 Riunione pastorale.

Tema:  i programmi da realizzare in vista della Pasqua, della Festa della Madonna del Carmelo, del programma intitolato ”Noi come cittadini, noi come Popolo”.

Su questi programmi abbiamo avuto la collaborazione, l’altro anno, degli Istituti Scolastici di Vetralla, della Stazione Carabinieri di Vetralla, della ASL, dei Servizi Sociali del Comune di Vetralla.

Anche in questo anno ci siamo impegnati, insieme, per collaborare.

E’ bello, davvero, continuaree questo impegno esaltante.

Che sia questo davvero un BUON ANNO. Ce lo porta la BEFANA?!

 

 

 

2017-12-25 Natale del Signore Vi annunzio una grande gioia: oggi vi è nato un Salvatore, Cristo Signore.

Dio si serve della Storia dell’Uomo

Un decreto di Cesare Augusto ordinò il censimento che fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria.

Dio si inserisce nella Storia dell’uomo

Giuseppe salì in Giudea, a Betlemme; la sua sposa diede alla luce il figlio, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia. Per loro non c’era posto nell’alloggio.

 

  1. La Notizia Nuova è per alcuni pastori: un angelo del Signore si presentò a loro.

“In principio” Adamo, l’Uomo,  aveva detto: Ho avuto paura, e sono nudo.

Oggi: un bambino, nudo sulla paglia e non ha paura perché è nudo.

Oggi la parola di Dio dice: «Non temete”. Non solo “non abbiate paura”, ma nemmeno “temete”: vi annuncio, per tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore.

Il segno di Dio, zelo del Signore, diverso da quello dell’uomo: un bambino, un figlio,  nato per noi, avvolto in fasce. Ci è stato dato, adagiato in una mangiatoia, ma è Consigliere mirabile, Dio potente, Padre per sempre, Principe della pace e proclama:

«Gloria a Dio e,

sulla terra, pace agli uomini, che egli ama»

.

  1. La Notizia Nuova è evidente anche per noi:

Figlio mio, è apparsa la grazia di Dio.

Il popolo che camminava nelle tenebre  ha visto una grande luce.

Cantate al Signore un canto nuovo:

Hai moltiplicato la gioia, perché tu hai spezzato il bastone dell’aguzzino.

Era e non è più come un soldato che marcia rimbombando e che indossa un mantello intriso di sangue.
Questo Figlio insegna a rinnegare l’empietà e i desideri mondani; a vivere in questo mondo con sobrietà, con giustizia e con pietà, nell’attesa della beata speranza e della manifestazione della gloria del nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo per formare per sé un popolo pieno di zelo per le opere buone.

Mi dimenticavo:

Auguri!!

 

Sabato 16 dicembre ore 17.30 ‘La Corale Vetrallese’ invita tutti al ‘Concerto di Natale’ presso la chiesa di S. Antonio Abate, P.zza ‘G. Marconi’ – Vetralla

Senza la Messa che Natale è?

Senza la Messa che Natale è?

 

Lettera di Auguri di Natale

Propongo a tutti i fedeli della Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo l’iniziativa di una Lettera Natalizia scritta da tutti i parrocchiani a tutte le famiglie della Parrocchia.

La credo utile e bella per imparare ancora di più ad essere “Famiglie della Famiglia di Dio”.

Chi vuole aderire  (bambino, giovane o adulto), prepari liberamente una Letterina o Letterona, un Biglietto di auguri,  una Cartolina, in qualsiasi forma  e porti il tutto in Parrocchia.

Sul tavolo in fondo alla chiesa S. Antonio Abate, in piazza G. Marconi, è stata posta una grande scatola con la scritta Lettere Natalizie alla Comunità Parrocchiale. Ponete dentro la scatola la vostra lettera o il vostro biglietto o cartolina di auguri.

Nei giorni precedenti il Natale verrà consegnata nelle Cassette Postali della Parrocchia, la Lettera di auguri.

 

Iniziative Natalizie

Per le iniziative di Natale serve necessariamente la collaborazione di tutti.

Da soli non riusciremo mai a fare nulla di bello.

Facciamoci vedere, facciamoci sentire.

Stupiamo il mondo con il nostro desiderio di bellezza.

Rinchiudiamo i criticoni nelle loro case.

Apriamo i cuori alla Speranza.

Non aspettate di essere chiamati, invitatevi da soli.

Realizzeremo l’Albero di Natale anche in piazza, il Presepio in chiesa e in famiglia.

Bella è la Lampada dell’Avvento, così il Calendario dell’Avvento.

Bellissima è la Lettera di Natale dei figli ai genitori.

 

la Bellezza, per esserci, deve essere costruita, inventata, sognata

e fatta sentire.

… e ritrovarci tutti insieme, partendo dalle nostre case, nella Messa, a cantare “Tu scendi dalle stelle”

e risalire.

 

15 – 8 – 2017 Assunzione della B. V. Maria

2017-8-15 Assunzione della B. V. Maria

“ Andare oltre”

 

Chiedo di celebrare particolarmente questo giorno.

Perché?

Era il 15 agosto quando scoprimmo il tetto per iniziare il restauro di questo Tempio.

Pioveva e oggi è necessaria la pioggia per lavare ogni immondizia (osservazioni sciocche non sono ancora finite).

La Parola di Dio nelle letture della festa della Assunzione ci insegnano:

la Festa per il Tempio

la Festa del Tempio di Dio che siamo noi.

L’Augurio:

che questo popolo divenga Popolo di Dio

viva radunato

per la gloria di Dio e la gloria dell’Uomo (secondo la gloria di Dio).

Dalle letture:
Davide convoca tutto Israele di Dio a Gerusalemme,

per far salire l’Arca del Signore nel posto che le aveva preparato.

I figli sollevino l’arca di Dio sulle loro spalle

Chi dedica la sua vita al Vangelo tenga pronti i loro fratelli,

I cantori, levando la loro voce, facciano udire suoni di gioia.
Il Tempio, dimora di Dio, sia al centro della dimora dell’uomo.

Vengano offerti sacrifici di comunione davanti a Dio.
Sia Benedetto il Popolo nel nome del Signore.
Che il Signore accolga i suoi consacrati.

Il testo della lapide sottintende direttamente e indirettamente la Parola di Dio proclamata

e il desiderio dei suoi fedeli, suo Popolo:

«Questo sarà il luogo del mio riposo per sempre:

qui risiederò, perché l’ho voluto».

Qui, per alcuni che diciamo morti ma non lo sono

“La morte è stata inghiottita nella vittoria”

Qui, per  noi che siamo viventi,

Sotto questa pietra i loro e i nostri nomi sono viventi.

Modo di ragionare  umano è dare gloria alle parole e ai gesti dell’uomo:

«Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!». 

Modo di ragionare della Parola di Dio e dell’Uomo di Dio: dare gloria alla Parola di Dio che si invera nell’Uomo Credente e Vivente.

La loro Memoria, qui, nel Tempio,

aspetta ardentemente la Libertà della gloria dei Figli di Dio (Romani 8,18-27)

«Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!».

Sia lode alla Parola di Dio, Cristo Gesù.

Siano rese grazie a Dio,

che ci dà la vittoria per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo!

 

Non è disprezzo per chi agisce in altro modo:

è prendere dovute distanze da chi apprezza più carriere umane

che la Goria di Dio.

 

18-6-2017 Festa del Corpus Domini

18-6-2017 Festa del Corpus Domini

 

  1. «Ricòrdati di tutto il cammino tuo e del Popolo di Dio.

Non dimenticare il Signore, tuo Dio. Loda il tuo Dio che ha benedetto i tuoi figli”.

 

Con cosa, come …  Dio ha benedetto i tuoi figli?

Con la sua Parola: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo.

Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».

 

Se io mi innamoro della Parola di Gesù, accetto la sua Persona con tutte le conseguenze

non determinate né da prove né da calcoli: ho fiducia, mi affido a Lui,

ripongo in lui, nella sua presenza, la mia gioia.

Come un fidanzato e una fidanzata. Come uno sposo e una sposa.

 

  1. Cosa pensano coloro che non hanno fiducia in Gesù Parola di Dio e Figlio di Dio?

Cercano prove … anche qualcuno che si dice credente e presume di insegnarci la fede!

E se le prove non le hanno,  … (e della bontà e bellezza di una persona, non si possono avere):

allora (i Giudei!) ……..discutono aspramente fra loro:  «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». 

 

  1. La nostra risposta è la fiducia nella parola di Gesù: «In verità, in verità io vi dico:
  1. Questo è il pane disceso dal cielo;
  2. non è come quello che mangiarono i padri e morirono.

Volete continuare a cercare solo quel pane?

Tiratene anche le conseguenze.

Sono sbagliate le cantine? No.

Se le attese sono soltanto quelle: sì. Sono sbagliate le attese e, purtroppo, le conseguenze!

 

Per i credenti:

Popolo di Dio, loda il Salvatore perché è Pane vivo, che dà vita:  questo sia tema del tuo canto,  oggetto della lode.
La  Lode sia piena e risonante: Oggi abbiamo luce, non più tenebra.

Abbiamo la capacità di andare oltre il cercare le prove?

Se sì! diciamoci cristiani!

Se no! lasciamo perdere!

Non cerchiamo altre prove, altri segni miracolosi, altri miracoli.

Il miracolo vero è solo qui: la Parola di Dio in Cristo al quale abbiamo dato fiducia.

Ci arrampichiamo su cretinerie cercando di dimostrare che Dio, che suo Figlio Gesù ha ragione!

Dio non ha bisogno della nostra difesa!

Smettiamola di dare uno spettacolo indecente:

Quale innamorato serio metterebbe alla prova l’amore?!

 

“Vi abbiamo fatto conoscere la potenza e la venuta  del Signore nostro Gesù Cristo, non perché siamo andati dietro a favole artificiosamente inventate, ma perché siamo stati testimoni oculari  della sua grandezza”.

 

 E abbiamo anche, solidissima, la parola dei profeti, alla quale fate bene a volgere l’attenzione come a lampada che brilla in un luogo oscuro,

finché non spunti il giorno

e non sorga nei vostri cuori la stella  del mattino.

Sappiate anzitutto questo: nessuna scrittura profetica va soggetta a privata spiegazione,  poiché non  da volontà umana è mai venuta una profezia, ma mossi da Spirito Santo parlarono alcuni uomini da parte di Dio”

PREMIAZIONE CONCORSO ‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’

PREMIAZIONE CONCORSO
‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’

Sabato 27 maggio, presso i locali della chiesa di S. Antonio Abate in Vetralla (VT), si è svolta la premiazione degli alunni delle classi che hanno partecipato al concorso:
‘Io ci sono: Contro il Bullismo e il Cyberbullismo; Insieme si può’.
Il concorso, promosso dalla Parrocchia dei Ss. Filippo e Giacomo * di Vetralla in collaborazione con gli istituti comprensivi “Piazza Marconi” * e “Andrea Scriattoli” * di Vetralla, ha registrato la partecipazione di 26 classi tra scuola Primaria e Secondaria di I° grado.

I lavori proposti alla giuria, presieduta dalla Dott.ssa Francesca De Rinaldis, sono stati molti e tutti originali nella elaborazione video-grafica e poetica del messaggio contro il fenomeno del Bullismo che ,con l’avvento delle nuove tecnologie d’informazione , in particolare gli smartphones e i social-media , sta assumendo una nuova e ‘virale’ forma detta appunto ‘CyberBullismo’.

Il premio , in denaro, di 125 € c/a da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico, è stato assegnato alle seguenti classi:
SCUOLA PRIMARIA ‘PIAZZA MARCONI’ – VETRALLA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “TESTI” – CLASSE 3° C
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 2° C
SCUOLA PRIMARIA ‘PIAZZA MARCONI’ – CURA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 3° A
SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO ‘ANDREA SCRIATTOLI’ – VETRALLA
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “VIDEO” – CLASSE 2° E
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “TESTI-POESIA” – CLASSE 1° C
1° CLASSIFICATA CATEGORIA “DISEGNI” – CLASSE 1° A

Alla premiazione, coordinata dal prof. Adelmo Frateiacci, sono intervenuti, oltre agli alunni ed ai docenti rappresentanti le classi in concorso:
Il parroco don Lamberto Di Francesco, i DS degli istituti coinvolti, Dott.ssa Elisa Maria Aquilani e il Dott. Roberto Santoni, la Dott.ssa Francesca De Rinaldis presidente della giuria, il Mar.llo Boris Marando.
Rivolgiamo infine un particolare ringraziamento per il prezioso supporto professionale alla Dott.ssa Francesca De Rinaldis , al personale della Caserma dei Carabinieri *, nella persona del Mar.llo Adriano Marzi, alla ASL VT4 *, nella persona del Dott. Vincenzo DI Gemma ed a tutti i ragazzi ,genitori, docenti e cittadini che hanno partecipato con entusiasmo alla manifestazione.
Arrivederci alla prossima edizione !

* La Comunità Educante

PREGHIERA PROCESSIONE MADONNA DEL CARMELO 28-05-2017

Preghiera Processione 2017

Domani sera, 17 maggio 2017, alle ore 18,30 – ‘Vetralla ai suoi Eroi’

Domani sera, 17 maggio 2017, alle ore 18,30 (S. Messa alle ore 18,00) in ricorrenza della Inaugurazione del Monumento ai Caduti, della Scuola Elementare, di Piazza XX Settembre (oggi Piazza G. Marconi,  nella chiesa S. Antonio Abate (la chiesa parrocchiale) in piazza G. Marconi terremo una Commemorazione .

 

Per l’occasione pubblicheremo due fascicoli :

                Vetralla ai suoi Eroi (Un libretto che fu scritto per l’occasione nel 1825)

Onorare un grande artista: Pietro Canonica

 

La celebrazione si svolgerà secondo il seguente schema e vedrà la partecipazione della Corale Vetrallese:

 

Presentazione

Gli Olivatori di Vetralla

               

                Proiezione e

nella Proiezione:

                               Le Pubblicazioni (Vetralla ai suoi eroi Onorare un grande artista – di Alfredo Moretti

                               Interventi:        

                                                              Adelmo Frateiacci

                                                               Aldemira Bacocco

                                                               Giancarlo  Bizzarri

                                                               Mario Costantini

La Canzone del Piave

Magna luva

In che sere

Preghiera:          Signore delle  Cime

 

Con la speranza di trovarci insieme,

 

Per il Comitato della Festa della Madonna del Carmelo, Portatori, Sorelle

Il Parroco

Di Francesco don Lamberto

 

“INSIEME” questo mese di maggio, questa VITA!

“INSIEME” questo mese di maggio, questa VITA!

 

Son migliaia di volte che celebriamo “prima Comunione” e il mondo in che stato si trova?!

In Siria anche oggi si celebra “prima Comunione”. Anche adesso stanno partendo barconi di poveri disgraziati che, credendo di fare la loro fortuna, vengono a realizzare la loro e la nostra desolazione. E si ha ancora miseria, morte del cuore.

E continuiamo a celebrare. Compiamo riti. Non celebriamo la Vita.

Eppure Gesù ha detto: “Io sono la Vita”.

Vuol dire non celebriamo davvero Gesù. Celebriamo soltanto un rito che ce lo ricorda.

Ma non ne fa MEMORIA. Lui è là e noi siamo qua! Non siamo ancora INSIEME!

Se noi ne facessimo davvero MEMORIA, renderemmo presente nella Vita Gesù Cristo e INSIEME a Gesù Cristo, cambieremmo la Vita.

No! Noi stiamo aspettando che lo faccia LUI.

E sfidiamo Dio: “Se fosse veramente buono, non dovrebbe permettere queste cose!”

Quante volte lo abbiamo detto?

Ma Lui lo farebbe se noi lo facessimo:

Se noi fossimo INSIEME; con Lui, e tutti con lui, poiché Egli Ama!

Cari miei, noi generalmente siamo da un’altra parte. Occasionalmente siamo qui.

Bisogna prendere decisioni radicali. E bisogna prenderle INSIEME e costantemente.

Mercoledì insieme abbiamo celebrato la Vita; qui in piazza: Sacerdote, Direttore, Preside, Professori, Maestre, Catechiste, Carabinieri, Popolo di Dio, Ragazzi, molte persone.

Carissimi, stiamo formando una Vera Comunità Educante. E’ una cosa grande.

C’eri anche tu? Ma tu dove eri? Smettiamola di dire: “C’ho da fa’”!

Esserci, INSIEME, oggi  che è Pasqua. Oggi che è “otto giorni dopo”, “il giorno dopo”, “ogni giorno dopo giorno” … tutti i giorni.

E’ così che si celebra MEMORIA. E’ così che si trasforma la Vita. Anche se fisicamente sono altrove. I bambini hanno compreso cosa significa: Presenza FISICA o Presenza REALE.

Hanno capito che oggi Gesù è qui. Non ha presenza fisica, ma ha presenza reale.

Chiedo a me e a voi di non tradire questi bambini e la Memoria di Gesù Cristo.

Smetterla di celebrare prima Comunione e iniziare a celebrare la Festa. Ogni Festa.

Chi non sarà qui Domenica prossima avrà tradito Cristo e questi bambini, le nostre speranze, quelle della Siria, quelle dei barconi; avrà glorificato le speranze di chi, con la scusa dello “sviluppo”, sta annegando il “progresso”.

So perfettamente che non tutti potremo avere la “presenza fisica” qui domenica prossima.

Occasionalmente assenti, invece che occasionalmente presenti!

Cari miei,

celebriamo Insieme, celebriamo sempre, celebriamo realmente, facciamo Memoria.

Cominciamo a dire:          Senza la Domenica non possiamo vivere!

Quando e come faccio Memoria?

Quando ne sento e ne vedo gli effetti, quando la mia vita mi rende sereno, si trasforma. Prima vivevo in un modo, oggi vivo in un altro. La Fede in Gesù non è fatta di chiacchiere, ma di Feste Effettive. Efficaci. Trasformatrici: ecco fare Memoria; quando Gesù Cristo è qui; quando “noi siamo qui”. Non basta: “Io sono qui!”. E quando sono in casa, e sento che Gesù Cristo è con me. E quando sto a lavorare e sento che Gesù Cristo è con me.

3 Maggio 2017 ore 18.30 – Insieme costruiamo bellezza

Salva

Manifesto Festività Madonna del Carmelo 2017

Come un Giornale – Pasqua 2017

Come un Giornale Pasqua 2017

9-4-2017 Domenica delle Palme

2017-4-9 Domenica delle Palme

 

«Gesù Cristo è Signore!»,

per la gloria di Dio Padre.

 

Una domanda essenziale per la vita:

«Chi è costui?». A chi andate appresso?

«Questi è il profeta Gesù, da Nàzaret di Galilea».

 

A chi diamo fiducia?
Il Signore Dio mi ha dato una lingua da discepolo,

perché io sappia indirizzare  una parola allo sfiduciato.

Ogni mattina fa attento il mio orecchio perché io ascolti come i discepoli.

e io non ho opposto resistenza, non mi sono tirato indietro

 

Chi è veramente questo Gesù?
Cristo Gesù, pur essendo nella condizione di Dio,

non ritenne un privilegio l’essere come Dio, ma svuotò se stesso

assumendo una condizione di servo,

diventando simile (fedele) agli uomini.

«Osanna al figlio di Davide!

Benedetto colui che viene nel nome del Signore!

Osanna nel più alto dei cieli!».

Preghiamo: Come in cielo

così in terra

sia fatta la tua volontà.

 

 

Per la Chiesa  che divenga  servizio della Parola e del Pane verso il Popolo di Dio.

Per papa Francesco: non si stanchi; non abbia timore o paura;

migliori ancora nell’annuncio del Regno di Dio e non delle convenienze umane.

Per Vescovi e Annunciatori della Parola: si facciano meno proclami e documenti

e si torni a parlare esclusivamente con parole che provengono dalla Parola di Dio e la proclamano.

Venendo a  portare la Benedizione Pasquale mi sono sentito domandare se era a pagamento:

che il parlare del Signore non serva a nessuno per un guadagno economico o di onori;

che, d’altra parte, possiamo imparare a costruire anche economicamente tutto ciò che serve alla vita della Comunità Cristiana e della sua Carità verso i poveri.

In Te, nostro Padre,

troviamo Speranza:

non saremo confusi in eterno!

Ss. Messe Palme e Pasqua: 8,30-10,45-11,45

Giovedì Santo e Venerdì Santo: 17,45

Sabato Santo: 22,15

Alla Comunità Parrocchiale In particolare: ai devoti della Madonna del Carmelo (soprattutto Portatori e Sorelle)

Alla Comunità Parrocchiale

In particolare: ai devoti della Madonna del Carmelo (soprattutto Portatori e Sorelle)

 

Importante: Il “prete”, che sarei io, si è dimenticato di avvisare che

MERCOLEDìI’ 5 Aprile, che sarebbe domani,

alle 18,00: S. Messa (non alle 17,00)

alle 18,30: Riunione per il programma della Festa della Madonna 2017.

E’ importante essere presente.

 

Il “prete”(che sarei io) invita a non dimenticarsi come si è dimenticato lui.

E per questo chiede scusa ed invita con più calore di sempre.

don Lamberto

 

Per un programma della Festa della Madonna del Carmelo 2017

Nuovi piani dei banchi nella Cappella della Madonna (saranno pronti prima di domenica delle Palme)

Aprile:

Illuminazione facciata della chiesa

  1. 30. Cresima. Inaugurazione Peregrinatio Mariae

Esposizione solenne della Immagine della Madonna del Carmelo

Maggio:

  1. Festa:  Ss. Filippo e Giacomo Patroni Parrocchia

Innalzamento dello Stendardo Processionale dei Ss. Filippo e Giacomo titolari della Parrocchia.

18,00: S. Messa. 18,30: Noi come cittadini noi come Popolo.

Concorso:Contro il Bullismo e il Cyberbullismo Insieme si può

  1. Messe: ore 8,15-10,45 (Messa di prima Comunione) -11,45
  2. ore 12,00 Supplica alla Madonna del Rosario
  3. «Da piazza XX settembre in su» Villa Carmine Ricordo di Canonica?

Festa  degli anniversari: Inaugurazione delle Scuole Elementari e del Monumento ai Caduti. Pubblicazione libro.

Proiezione del testo con fotografie (La Piazza XX Settembre, la Piazza Marconi, oggi). Pietro Canonica. Andrea Scriattoli. Generale Pompa Pacchi che \votò contro la demolizione  della chiesa delle Murelle.

Ce saluti tanto la sora Regina

  1. Concerto Banda Musicale “O. Pistella”
  2. Supplica a S. Rita da Cascia ore 12,00 Benedizione auto,
  3. 26. Celebrazione Penitenziale 15,00-17,00
  4. 27. XXXVIII°-XXXIX° Concerto Corale Vetrallese
  5. Giorno della Comunità parrocchiale

Ss.Messe: 8,15 – 10,45 – 11,45 – 17,15 (18,00, Carmelo). Processione, 18,00.

La Fiorita: Premi: Progetto – Fiorita – Giovani (cat: 1. solo fiori;2.e altri materiali

  1. 8,30, S. Messa. 15,00, Festa Conclusione Anno catechistico

31.Ore 17,00 S Messa e Conclusione Peregrinatio Mariae.

Ore 18,00: Reposizione Statua Madonna del Carmelo

 

Su tutte le iniziative proposte si chiedono pareri e collaborazioni.

Si suggeriscono altre Proposte e Richiesta di pareri su:

 

Commedia Arnaldo Perugi con Repliche

Replica della Mostra di Vestiti  (Il Vestito Storico della Madonna non sarà possibile portarlo in processione perché la Mostra ancora non è conclusa).

«Il Cammino della Bibbia» con Adulti e Ragazzi

Gita

Fare Tabelle nelle fermate a Tema della Processione con foto antiche (chiediamo foto antiche: chi le ha, se ce le porta, le restituiamo in giornata)

Non si inseriscano più nella processione della Madonna del Carmelo: Fermata davanti al Monumento ai Caduti (P. Canonica) o davanti a qualche abitazione.

Trasformare, invece,  le fermate in «Fermate a tema» :

«Le Murelle» – Chiesa del Carmelo – Demolita

Santi Filippo e Giacomo – Demolita (non distrutta per bomba – solo danneggiata per bomba)

  1. Maria Maddalena de’ Pazzi – Distrutta per bombe

Madonna dell’Archetto – Demolita

Eventuali altre fermate:

  1. Egidio?
  2. Francesco?
  3. Andrea?

Per Fratelli Sorelle Portatori: non ricordarsi soltanto dei Funerali, ma delle FESTE: anniversari di matrimoni, battesimi ecc.

Tutto questo e altro è “Giocare all’Attacco”

 

Grazie delle risposte che fiduciosamente speriamo di ricevere e delle presenze alla riunione.

don Lamberto

 

‘La Corale Vetrallese’ – PROGRAMMA Concerto Pasqua 2017

Scaricate il volantino con il Programma dei brani che verranno eseguiti

Corale Concerto Pasqua 2017 Depliant

 

Salva

Salva

25 12 2016 Natale del Signore Gesù

Orari Ss. Messe

Notte: 23,30

Giorno: 8,15-10,45-11,45

Lunedì: 8,30

2016-12-25 Natale del Signore Gesù

Introduzione Penitenziale:

Se Natale fosse fare un presepio, scambio di doni, favori per la propria utilità … dove sarebbe il Popolo di Dio?!

 

La Parola si fa Carne:
“Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce.

Perché un bambino è nato per noi, ci è stato dato un figlio … per formare un popolo puro, pieno di zelo per le opere buone”.

“Quando Quirinio era governatore della Siria, Giuseppe salì a Betlemme insieme a Maria, sua sposa. In quel luogo diede alla luce il suo figlio.

C’erano in quella regione alcuni pastori. Un angelo del Signore disse loro: Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi  è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore”.

«Gloria a Dio nel più alto dei cieli
e sulla terra pace agli uomini, che egli ama».

Meditazione:

“Verbo Incarnato”: La Parola si è fatta Carne.

La Parola del Padre – si è fatta Carne Umana nel Figlio Gesù.

E’ la Storia di una Salvezza promessa (improbabile per le forze umane);

è la Storia di una Salvezza che si realizza, sicura, nel Nuovo Popolo di Dio.

 

Attualizzazione della Parola:

La Parola di Dio, in me, in noi si fa Carne? In noi è presente la Parola che ha l’odore delle pecore dei pastori del Presepio?

Basta con la parola che si fa soltanto “chiacchiere”.

Si inizi ad essere  “Parola.” con la “P” maiuscola di Parola di Dio.

 

Ringraziamento e lode:

Signore, che possiamo farcela a fare vita da presepio; che impariamo a correre, la Domenica, entusiasti, gioiosi, come Popolo, ad ascoltare la Parola, a ricevere il Pane.

Che, il tuo Popolo, quando esce, dalla Messa, con la Parola e il Pane,

“faccia sentire” la Parola che ha ascoltato,

“faccia vedere ed assaggiare” il Pane che ha mangiato.

Alla Benedizione:

Auguri! … alle famiglie sempre presenti perché senza la Domenica non sanno vivere;

alle famiglie dove Natale è giorno di preoccupazione e la loro Messa viene vissuta, in casa, nella sofferenza;

a chi vorrebbe, e non può, essere all’Eucaristia, “Albero Grande” della comunità;

a chi vive un sereno Natale di giustizia e di pace.

Orario S.s. Messe Natale 2016

Giovedì 29 settembre alle ore 17,00 nella chiesa S. Antonio Abate, piazza G. Marconi, Vetralla Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo, la S. Messa sarà celebrata da Don Tito Monanni

Avviso parrocchiale urgente:

Giovedì 29 settembre alle ore 17,00

nella chiesa S. Antonio Abate, piazza G. Marconi, Vetralla

Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo,

la S. Messa sarà celebrata da Don Tito Monanni,

parroco a Vetralla, nella Parrocchia S. Andrea e S. Francesco nell’anno 1985.

Don Tito che tutti ricordiamo con affetto e gratitudine compie questo anno il 60° anno di Sacerdozio.

Nella Messa ricorderemo questo importante momento di Vita Cristiana.

Lo ricorderemo anche come Assistente e Animatore della Azione Cattolica della Diocesi.

Invito la Comunità Parrocchiale a partecipare a questa celebrazione anticipando così a Giovedì l’inizio dell’Anno Pastorale e la Festa della Parola di Dio.

 

Gli orari dei giorni che seguiranno il 29 settembre rimangono invariati.

Orario, speriamo unico, dimenticato è la riunione per Catechisti e Catechiste e Animatori  presso la Sala Ss. Filippo e Giacomo , in piazza Franciosoni, Martedì 4 ottobre alle ore 15,30.

….

A proposito di Catechismo:

Se Papa Francesco ha, ieri, tenuto una grande celebrazione con i Catechisti

vuol dire che il Catechismo e i Ragazzi e i Bambini e i Giovani che frequentano il Catechismo

sono atti importanti e doverosi.

Al contrario di ciò che, abbastanza spesso, si sente dire a Vetralla.

….

don Lamberto

Festa della Parola di Dio Inaugurazione Anno Catechistico 2016-2017

Festa della Parola di Dio

Inaugurazione Anno Catechistico 2016-2017

Settembre

Venerdì 30, S. Gerolamo:

  1. (Genitori-Bambini-Ragazzi – Giovani)

Dalle 15,30: Iscrizioni alle attività di Iniziazione Cristiana 2016-2017

Si possono acquistare  Vangelo, Bibbia, Testi di Catechismo

  1. (Adulti)

ore17,00: S. Messa

ore 17,30: S. Gerolamo, Dialogo, Linguaggio, Preghiera Biblica.

 

Ottobre

Sabato 1 

  1. (Genitori-Bambini-Ragazzi – Giovani)

Dalle 15,30: Iscrizioni alle attività di Iniziazione Cristiana

Si possono acquistare  Vangelo, Bibbia, Testi di Catechismo

  1. (Adulti)

ore 17,00: Messa

 

Domenica 2, Madonna del Rosario

Messa ore 8,15-10,45

ore 12,00: Supplica alla Madonna del Rosario

ore 17,00, Piazza G. Marconi: Concerto Junior Band

del Complesso Bandistico “O.Pistella” Diretta dal M.° Luigi Lucarelli

Concerto di Apertura dei Corsi di Formazione Musicale 2016-2017

Inaugurazione Attività di  Iniziazione Cristiana

 

Lunedì 3:

  1. Genitori-Bambini-Ragazzi – Giovani)

ore 15,30: Festa della Parola e del CIAO : Preghiera, Gioco della Bibbia

Avviso Importante:  Per partecipare al gioco della Bibbia tutti portino il Vangelo o la Bibbia

  1. (Adulti)

ore 17,00: S. Messa

ore 17,30: Programma Pastorale anno 2016 – 2017

 

Martedì 4. Ore 10,00-12,00: Confessioni

 

Mercoledì 5: Giornata di Inaugurazione delle riunioni per tutti i devoti della Madonna del Carmelo ed in particolare per Sorelle e Portatori.

ore 18,00 S. Messa

ore 18,30: Noi come cittadini, Noi come Popolo.

 

Venerdì 7:

ore 16,00: Adorazione, Confessioni

ore 17,00: S. Messa

Domenica 9

Lunedì 10:

Gruppi di Catechismo:

Dalle ore 15,30:

II°-III° anno: Piazza G. Marconi

Dal III° al IX° anno: Piazza Franciosoni

 

Avviso per gli orari della Messa da Ottobre a Maggio

Salvo altre decisioni da prendere nelle riunioni di Lunedì 3 settembre:

Giorni feriali: ore 17,00 (Primo Mercoledì del mese: 18,00)

          Giorni festivi: ore 8,15 – 10,45

La Messa… per loro è un’altra cosa. Perché?

la Messa è un’altra cosa. Perché?

Per loro è sentirsi Popolo di Dio che, festoso, si riunisce, nella “memoria” del Signore Risorto,  e, tutti, si sentono e sono protagonisti, con entusiasmo e con gioia.

Per loro la Messa è sempre una Festa. E ce lo hanno fatto vedere!

 

 

Don Titus Mburu Mwangi sarà con noi SABATO 3 settembre alle ore 17.00

AVVISO

Sono molte le persone che ricordano con affetto e stima Don Titus Mburu Mwangi.

Lui sarà con noi e celebrerà la Messa SABATO 3 ALLE ORE 17,00

con 20 sacerdoti (provenienti da Assisi e diretti a Roma)

E altri pellegrini del Kenya ( in tutto 54 persone).

Invito la Comunità parrocchiale a partecipare.

Credo che tutti quelli che possono saranno felici di salutarlo in occasione di questa celebrazione.

Con l’occasione ricordo gli orari del mese di settembre:

  1. Messa feriale ore 16,45

S Mesa festiva ore 8,15 e 10,45

Ricordando sempre che metto un quarto d’ora prima gli orari per invitare a venire prima per preparare meglio la Messa, celebrala meglio, essere più contenti di essere fratelli riuniti insieme nel nome del Signore.

Don Lamberto

La Madonna della Quercia a Vetralla dal 21 al 28 agosto 2016

leggi per approfondire

Giubileo della Misericordia 2016: 21- 28 Agosto La Madonna della Quercia a Vetralla


Manifesto 3 Madonna della Quercia agosto 2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Manifesto 2 Conferenza Gianfranco Ciprini

Mercoledì 29 dalle ore 18,00 alle 23, piazza G. Marconi: Festa Conclusione GR.EST. 2016

GREST2016-01 a

Mercoledì 29 dalle ore 18,00 alle 23, piazza G. Marconi: Festa Conclusione GR.EST. 2016

26-6-2016 Domenica XIII

26-6-2016 Domenica XIII

Galati 5, 1.13-18
Fratelli, Cristo ci ha liberati per la libertà! State dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù.

Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà.

Che questa libertà non divenga però un pretesto per la carne; mediante l’amore siate invece a servizio gli uni degli altri.

Ma se vi mordete e vi divorate a vicenda, badate almeno di non distruggervi del tutto gli uni gli altri!
Ma se vi lasciate guidare dallo Spirito, non siete sotto la Legge. 

 

«Voi fate grandi cose!

Voi siete “artigiani” della festa, della meraviglia; siete artigiani del bello:

con queste qualità arricchite la società di tutto il mondo, anche con l’ambizione di alimentare sentimenti di speranza e di fiducia.

Affascinare con la meraviglia del bello

Questa è misericordia: seminare bellezza e allegria in un mondo a volte cupo e triste. Trasmettete ai vostri figli l’amore per Dio e per il prossimo: il cammino della bellezza. Ammorbidire il cuore duro di un uomo che ha dimenticato come si piange».

Papa Francesco

La Speranza dalle Scritture scaccia la paura

LOGO GREST2014

Sogni di Libertà

C Siamo (stiamo facendo Sogni di Libertà)

Insieme si può  (fare Sogni di Libertà)

Insieme portiamo Emozioni (per fare Sogni di Libertà).

 

La Libertà è Dio che ama; Dio non è limite; l’Amore non è limite.

Amore è l’Amore! Amare è l’Amore!

Libertà è: Vivere un’amicizia, un’intesa, un patto,  una alleanza con Dio e con l’Uomo, Vivere per la Bellezza.

I giovani non hanno bisogno di essere “guardati … difesi …”;  hanno bisogno di IDEALI mostrati, vissuti, sperimentati, di amicizia costruttiva ed educante.

Emozione di educare alla Libertà dei Figli di Dio. Educare al gruppo, all’Insieme

Aiutando i ragazzi ad avere onore – non solo rispetto verso sé, verso GREST2016-01 aaltri, verso Dio.

Emozione   di essere Insieme

C’è del Bene e del Bello da costruire. non l’Utile  ma il Bello. Entusiasmo, Emozione, Speranza affidabile, Certezza il Bello porterà davvero l’Individuo a  divenire Persona, Famiglia, Popolo, Famiglie della Famiglia di Dio, Popolo del Popolo di Dio. Insieme sognando dei Figli di Dio la Libertà.

 

Mercoledì dalle ore 18,00 alle 23, piazza G. Marconi: Festa Conclusione GR.EST. 2016

“Insieme portiamo Emozioni”

GREST2016-01 a

“Insieme portiamo Emozioni”

è il logo dei GR.uppi Est.ivi 2016.

E’ stato segno di un anno di impegno della Comunità Cristiana.

Almeno un po’, abbiamo portato Emozioni.

Dire: “Grazie”?! Sarebbe errato e colpevole: sarebbe come dire che ci si sente che quel che è stato fatto, lo è stato per qualcuno.

Dire:                                “E’ bello gustare la Bellezza,

lo Stupore, l’Entusiasmo, l’Emozione”

sono le parole più giuste.

L’augurio: parole semplici, tradizionali, forse un po’ dimenticate …

Dio ne renda merito!”

Sia, questo augurio, anche ricordo della Festa di questo anno.

C’è ancora qualcosa da migliorare:

abbiamo un po’ di tempo per rifletterci su, ma non possiamo pensare: “l’anno prossimo”; l’anno prossimo sarà troppo tardi.

Chi ha qualcosa da suggerire lo faccia presto, con un ricordo ancora fresco degli avvenimenti ai quali abbiamo partecipato (per scritto, e-mail, a voce ecc…).

….. Anche soddisfatti:

I primi cinque banchi in chiesa erano occupati da Portatori, altri banchi da Sorelle!

Stiamo insegnando a “porgere fiori”.

14 giovani hanno abbellito e impreziosito il pomeriggio di Festa.

Partecipazione alla preghiera e alla meditazione nella Processione.

Quanti eravamo e quanti siamo!

Quale gioia e speranza abbiamo donato! Questa gioia e speranza portiamola ancora!

Non ne facciamo mercanzia di chiacchiere ma utilità vere per la Vita Cristiana.

Imparare a “lodare” piuttosto che sempre discutere cercando difetti sugli altri (se non ce ne sono inventandoli…) diventi stile di vita.

D’altra parte “il chiacchiericcio” (Papa Benedetto)  è incompatibile con l’essere (dirci) cristiani e con l’appartenenza alla Associazione della Madonna del Carmelo.

Perché?! Perché l’atteggiamento dei devoti di Maria Regina del Carmelo è: “L’anima mia magnifica…”

Abbiamo la possibilità di divenire “Cittadini dentro un Popolo”;

non stiamo “fuori”, o “contro”.

Il “giudizio” appartiene solo al “Padre”;

a noi appartiene il “giustificare – rendere giusti”.

 

Avviso per … inadempienze!!:

Appuntamento con le Sorelle, con la fascia, tutte, in chiesa:

domenica 19 giugno alle ore 11,00

per fare una fotografia insieme, dopo la Messa.

 

Premiazioni LA FIORITA 2016

Premiazioni LA FIORITA 2016

Categoria Adulti

Solo Fiori

Sini Adriana,  Madonna con Bambino, Via Cassia Sutrina, Davanti al Monumento ai Caduti

Il Ponte (Alessandra),  Vergine Maria, Via Roma

Bar Bersagliere e Protezione Civile, Spada dell’Ordine Carmelitano, Via Roma

 

Compositi:

Polidori, Il Cielo: Madonna sulla Terra, immersa nell’universo, Via S. Michele,

Fonti Rosanna, Via S. Michele, W Maria

Zamo’ e Cavaliere, New Generation, Via Roma, Angelo di Dio che sei il mio custode

 

Categoria Giovani

Solo Fiori

Papa, Della Giovampaola, Cafiso, Schiena, Via Roma, Madonna con Bambino

Marta Frateiacci, Rosario, Via D. Alighieri, 1

Alessandra Baroncini, Tappeto Rosso, davanti al Monumento ai Caduti,  Via Cassia Sutrina

 

Compositi:

Paliferi Giulia  Ave Maria, davanti studio Cianfana, piazza Vittorio Emanuele

 

Partecipanti

Bagnaia Cinzia e Rosella, Fiore con M al centro,  Via Casia Interna, 14.

Bar Bersagliere e Protezione Civile, Spada dell’Ordine Carmelitano, Via Roma

Baroncini Alessandra, davanti al Monumento ai Caduti, Via Cassia Sutrina

Belfiore e Moretti Paola e Gabriella, Tappeto, Largo don Vittorio Pallini

Papa, Della Giovampaola, Cafiso, Schiena, Madonna con Bambino, Via Roma,

Chiodi Adriana, Fiori geometrici, davanti alla Farmacia Cima , Via Cassia Interna

Craciun Ileana , Stella Cometa, Via Cassia Interna

Delle Monache Carla, Via Roma, 35, Tappeto di fiori

Delle Monache Renzo, Mazzetti Leonella,  Marilena De Grandis, Colori , Armonia, Emozioni, Piazza della Rocca,

Fadda, Amore, Duca, Ferracci, Tappeto di fiori,  Via Cassia Interna 27

Fonti Rosanna, W Maria, Via S. Michele

Frateiacci Marta,  Rosario, via Dante Alighieri, 1

Ghaleb Diana, Fiore del Carmelo, davanti alla chiesa S. Egidio, Via Cassia Interna

Gomeno Nicola, Disegni geometrici, Via Roma 64

Il Ponte (Alessandra) Vergine Maria, Via Roma

OperaExtravaganza:  Othonen Susanna, Naila Dominioni, Robert Breebart, Gemma Sanpaolo, Maria Morena Lepri, Via Cassia Interna

Menghini Leonardo, Il cuore di Maria, Via Dante Alighieri

Polidori, Il Cielo: Madonna sulla Terra, immersa nell’universo, Via S. Michele

Quintiliani, Fiore, Via Cassia Interna 125

Salvati Lia, Mater Misericordiae, Via Cassia Interna

Sini Adriana,  Madonna con Bambino, Via Cassia Sutrina, Davanti al Monumento ai Caduti

Stella Anna Maria, Papa e Apertura della Porta Santa, Via Cassia Sutrina

Unitalsi, NLD Charitas,  piazza G. Marconi, davanti alla chiesa ,

Zamo’ e Cavaliere, New Generation, Angelo di Dio che sei il mio custode,  Via Roma,

Zeppa Vilma Via Cassia Interna, 76

 

Avvisi Parrocchiali per la Processione del29-5-2016 Festa della Madonna del Carmelo

Avvisi Parrocchiali per la Processione del29-5-2016

Festa della Madonna del Carmelo

Bambini della Messa di Prima Comunione:

Sabato                 ore 17,00: nella sala piazza G. Marconi 28, Prove

ore 17,35: in chiesa per il Concerto

Domenica           ore 10,15: nella Sala per iniziare la S. Messa alle ore 10,30

Al termine della Messa canto: Jesus vive

ore 17,00: davanti la chiesa per iniziare la Processione

Lunedì                  ore 15,00: Conclusione anno Catechistico

 

Portatori

Domenica           ore 17,00: in chiesa, divisione delle squadre: Celeste, Bleu, Oro, Arancione, Bianco, Verde, Rosso.

Coloro che hanno ricevuto la Fascia negli anni passati, non la dimentichino.

Alla fascia, alle ore 17,00, verrà unito un nastrino del colore della squadra.

I nuovi Portatori ricevono la Fascia e il nastrino.

Brevi chiarimenti sulla Processione.

Al termine della Processione:

Nel silenzio e nella preghiera i Portatori ricevono una Rosa;

distribuiscono un fiore alle Sorelle con la Fascia;

infine distribuiscono fiori alle altre Sorelle.

Sorelle:                               Al termine della Processione, nel silenzio e nella preghiera ricevono fiori dai Portatori

 

Animatori e Ragazzi dei GR.uppi EST.ivi:

Sabato                 dalle ore 10,00 alle ore 12,00; dalle ore 15,00 alle 16,30:

Distribuzione delle Maglie deli GR.uppi EST.ivi e pagamento del contributo per i GR.EST.

Domenica           ore 17,00, in chiesa S. Messa

Dopo la S. Messa: le squadre si dispongono davanti alla facciata della chiesa a semicerchio

Alla partenza della Processione:

le squadre Arancione – Azzurro procedono davanti alla Madonna

le squadre Gialla – Naturale procedono dietro la Madonna

Gli Animatori  procedono con le loro squadre

 

Programmazione delle Attività dei GR.uppi EST.ivi

Programmazione delle Attività dei GR.uppi EST.ivi

 

Tema dei GR.uppi EST.ivi: “Insieme portiamo Emozioni”

 

I ragazzi e le famiglie dei ragazzi iscritti ai GR.uppi EST.ivi 2016 presso questa Parrocchia tengano presente nel loro Calendario i seguenti appuntamenti e adempimenti necessari al buono svolgimento delle Attività di GR.EST 2016:

 

Calendario:

Sabato 21 maggio:

alle ore 15,00, alla Villetta “P. Canonica”: raduno, formazione delle squadre; poi sui prati: “ Giochi d’una volta”.

alle ore 17,30: in piazza G. Marconi, davanti alla chiesa S. Antonio Abate, Conclusione del pomeriggio di Inaugurazione dei  GR.uppi EST.ivi: Musica con Mauro e Giovanni e Pizze fritte.

 

Lunedì 6 Giugno, Sala Centro Giovanile Ss. Filippo e Giacomo:

ore 15,00, Replica di Pagliacci (filmati)

ore 18,00, Riunione genitori e ragazzi di GR.EST. 2016 (Organizzazione e possibili Collaborazioni per GR.EST 2016)

 

Eventi Religiosi:

Giovedì 26 maggio, ore 18,00: Processione del Corpus Domini con partenza da S. Andrea (Duomo)

 

Domenica 29 maggio, con la divisa dei GR.uppi EST.ivi, alle ore 17,30: partecipazione alla Solenne Processione nella Festa della Madonna del Carmelo. I ragazzi e gli animatori  parteciperanno schierati con due squadre davanti alla Macchina Processionale della Statua della Madonna del Carmelo e due squadre dietro la Macchina Processionale.

 

Nella riunione del 6 Giugno, Programmazione sulla base seguente:

 

Dal 4 Giugno al 29 Giugno:

Sabato, Domenica, Lunedì: attività culturali e ricreative presso la chiesa S. Antonio Abate e il Centro Giovanile Ss. Filippo e Giacomo

Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì:

Al mattino:

ore 9,00,incontro presso la Villetta “P. Canonica”

dalle ore 9,00 alle ore 12,30, giochi e attività varie sul tema: “Insieme portiamo Emozioni” sui prati della Villa Comunale “P. Canonica”.

Avviso importante riguardante la Colazione: è largamente preferibile che i ragazzi portino il necessario per mangiare e bere da casa (anche se sarà possibile, ma sconsigliabile, accompagnati dagli Animatori, servirsi del Bar interno alla Villa Comunale).

Sarà, però, assolutamente vietato (per i Bambini e i Ragazzi) allontanarsi dalla zona dei giochi GR.EST. e, soprattutto, uscire dai cancelli della Villa Comunale, anche se accompagnati dai genitori.

Uscire dai GR.uppi EST.ivi per andare a casa , o in qualunque altro luogo, si potrà farlo soltanto accompagnati dai genitori, o familiari delegati  dai genitori, con un attestato iscritto.

In caso di pioggia le attività si svolgeranno presso il Centro Giovanile Ss. Filippo e Giacomo.

Presso questo Centro si svolgeranno le medesime attività previste per il pomeriggio.

Al pomeriggio: Attività presso il Centro Ss. Filippo e Giacomo, piazza Franciosoni: Teatro, Canto, Giochi da tavolo, Disegno, Attività manuali, Proiezioni Religiose, Culturali, Ricreative.

 

La distribuzione delle maglie avverrà in data ancora non conosciuta.

All’atto della consegna delle maglie chiediamo alle famiglie per le Attività dei GR.uppi EST.ivi

un contributo di € 35,00 per ogni iscritto.

Per Fratelli o Sorelle degli iscritti chiediamo (oltre al contributo familiare di € 35,00) un contributo pari al costo delle maglie.

28 Giugno: prove dello spettacolo del 29 Giugno (in piazza G. Marconi – davanti alla chiesa S. Antonio Abate – e presso la Villa Comunale “P. Canonica”)

29 Giugno: al mattino prove dello Spettacolo

al pomeriggio, dalle 18,00 alle 23,00: Spettacolo di Conclusione dell’Attività dei GR.uppi EST.ivi.

 

Dopodiché… Si ricordano le avvertenze, le autorizzazioni e le condizioni per partecipare ai GR.uppi EST.ivi già dai genitori sottoscritte nelle domande di partecipazione.

 

“ … avendo preso conoscenza e aderendo al “Programma delle Attività dei Gruppi Estivi (GrEst) 2016” organizzate dalla Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo in Vetralla

chiediamo che nostro/a figlio/a sia iscritto a dette attività estive.

 

Chiediamo anche che partecipi alle iniziative che si svolgeranno al di fuori degli ambienti parrocchiali.

Dichiariamo:

di essere a conoscenza che l’attività dei Gruppi Estivi (GrEst) è limitata alla fascia oraria compresa tra le ore 9,15 e le ore 12,30 dei giorni feriali;

a questo orari si aggiungeranno altri che venissero scelti nella riunione di programmazione del 6 Giugno 2015, alle ore 18,00, presso il Centro Giovanile Ss. Filippo e Giacomo;

di assumerci le responsabilità derivanti da  inosservanza da parte del/della proprio/a figlio/a delle disposizioni  impartite dagli insegnanti medesimi o da cause indipendenti dall’organizzazione.

Autorizziamo la Parrocchia, nella persona dei Responsabili delle attività (e dei loro collaboratori):

ad assumere tutte le iniziative che riterranno necessarie per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti e la buona riuscita delle attività;

ad assumere ogni provvedimento necessario per garantire che gli ambienti rimangano accoglienti e sicuri per tutti i ragazzi presenti;

ad impedire a nostro/a figlio/a ogni attività che sia ritenuta pericolosa o comunque inopportuna;

a INTERROMPERE e/o VIETARE la partecipazione di nostro/a figlio/a alle diverse attività dei Gruppi Estivi (GrEst),  nonché la semplice permanenza negli ambienti delle attività, quando questo provvedimento sia ritenuto necessario per custodire il significato educativo dell’attività  e degli spazi o per evitare che siano ripetuti comportamenti inammissibili;

a trattare i dati personali conferiti nei limiti e per le finalità di cui alla Informativa in calce.

Partecipiamo alle spese occorrenti per l’organizzazione dei Gruppi Estivi (GrEst).

 

Per i Giovani Animatori: Prendiamo atto che nostro/a figlio/a sarà coinvolto nell’organizzazione delle attività estive in qualità di Animatore (sempre sotto la responsabilità del Responsabile).

ore 15.00- Villa Comunale ‘Giochi di una volta’- Inaugurazione Gr.Est.

soreta 16

I Pagliacci di Ruggero Leocavallo – Sala Ss. Filippo e Giacomo – Domenica 22 Maggio ore 17.00

Pagliacci Locandina 22-5-2016

Domenica 01 maggio 2016

1 Tess 5, 15-22:   Badate che nessuno renda male per male  ad alcuno, ma cercate sempre il bene tra voi e con tutti.  

Siate sempre lieti,  pregate ininterrottamente,  in ogni cosa rendete  grazie:

questa infatti è volontà  di Dio in Cristo Gesù verso di voi.  

Non spegnete lo Spirito ,  non disprezzate le profezie .

 Vagliate ogni cosa e tenete ciò che è buono.  Astenetevi  da ogni specie di male.

Una canzone scout dice: Se più gente guardasse alla gente con favor

avremo meno gente difficile e più gente di cuor.

Lasciando agire lo Spirito Santo che ci è stato donato costruiremo davvero un popolo unito e capace di trasformare la società in cui viviamo.

O Dio, che nel Cristo tuo Figlio rinnovi gli uomini e le cose, fà che accogliamo come statuto della nostra vita

il comandamento della carità, per amare te e i fratelli come tu ci ami, e così manifestare al mondo

la forza rinnovatrice del tuo Spirito.

Vieni, Santo Spirito, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore.

 

AVVISI:

E’ in distribuzione l’Album di figurine Parrocchiali intitolato: “La Festa della Madonna del Carmelo sorgente di Bellezza nella Vita Cristiana”

Le figurine vengono distribuite ogni sabato e domeniche dopo la Messa.

Domani, lunedì 2 maggio, alle ore 15,30 si stabilisce la divisione delle squadre dei Gr.uppi Est.ivi, i colori delle magliette e il Logo.

Martedì: addobbo facciata chiesa. Il coraggio del Vangel: alle ore 15,30(sala Piazza Franciosoni) e alle ore 18,00(in chiesa)

Mercoledì 4 maggio: S.Messa alle o0re 18,00; dopo la S. Messa riunione “Noi come cittadini, Noi come Popolo”, “Dio nella Città” in riferimento alla Festa della Madonna del Carmelo. Spiegazioni sul Calendari, attività programmate e da programmare. Organizzazione della Processione.

Sabato 7 maggio, alle ore 21,00, Spettacolo teatrale presso la Sala di Piazza Franciosoni presentato da “I Dialettanti”

Preparazione di un Convegno su Network e Dipendenze(Alcool, Gioco, Network, Droghe…)

Ci si può prenotare per la Peregrinatio Mariae nelle famiglie

Manifesto Festa della Madonna del Carmelo 2016 aggiornamento

Per  i bambini, i ragazzi, i giovani e i diversamenti giovani

Manifesto Festa 2016 corretto a

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ai Portatori della Madonna del Carmelo – Vetralla

da don Lamberto

ai Portatori della Madonna del Carmelo – Vetralla

………………………………………………………………………………

 

Carissimi,

come ormai tutti sapete, abbiamo provveduto ad ampliare la base della Macchina Processionale della Statua della Madonna del Carmelo che noi veneriamo.

Questo fatto rende possibile il trasporto della Macchina non a soli otto Portatori ma da un minimo di sedici ad un massimo di 20.

Questo ottiene due risultati:

molte più persone possono far parte dei Portatori della Madonna

viene quasi dimezzato il peso della Macchina Processionale.

ma  comporta anche impegni da parte nostra:

una diversa organizzazione del trasporto per cui sono necessarie delle prove per la formazione, l’ingresso, l’uscita delle squadre che portano la Macchina.

Abbiamo diviso i Portatori in squadre di otto  in base alle altezze

I cambi normalmente avverranno per squadre e non singolarmente

Si potrebbe riuscire ad avere solo poche fermate per i cambi (piazza della Rocca, Piazza Vittorio Emanuele, Le Murelle,  davanti la chiesa – potrebbe essere opportuno un cambio a Piazza della Rota)

I cambi avverranno con l’aiuto dei cavalletti.

Si rende, però, assolutamente necessaria almeno una prova per tutte queste occorrenze.

La prova del trasporto deve avvenire prima del 25 Aprile perché il 26 dovremo già preparare la Macchina Processionale con la Statua della Madonna.

 

Invito, perciò, tutti i Portatori ad essere presenti GIOVEDI’ 21 APRILE alle ore 18,30-19,00

in piazza G. Marconi, per le necessarie spiegazioni e la prova del trasporto.

E’ necessario che tutti siamo presenti.

 

Siamo fieri di far parte di questa Associazione, fieri anche di dare una testimonianza di efficienza e di solidarietà in occasione della  Processione della Madonna.

Nella certezza di trovarci insieme,

don Lamberto

 

La durata della Prova penso non sarà maggiore di un’ora  (se saremo tutti puntuali).

Ringrazio per la vostra comprensione

e che la Madonna del Carmelo assista le nostre famiglie in questi giorni e sempre.

 

E’ molto difficile contattarci, spesso anche per  telefonino non si riesce a comunicare.

Potete comunicare eventuali cambiamenti di Numeri  telefonici e comunicare anche gli indirizzi E-Mail?

Concorso LOGO Gr.Est. 2016

Concorso Logo Grest 2016

Avviso Gr.Est. 2016 e Festa Madonna del Carmelo

Vetralla 30-marzo 2016

 

  1. Festa della Madonna del Carmelo – Associazione Portatori e Sorelle della Madonna.

Entro i primi giorni del mese di Aprile si terrà, in piazza G. Marconi, la prova del trasporto della Macchina processionale, con la nuova base allargata, della Statua della Madonna del Carmelo.

E’ necessario, per tale occasione, che chi ha piacere di far parte della Associazione Portatori (se non l’ha già fatto), trasmetta in parrocchia, oltre ai nomi ed indirizzi, anche la sua altezza, per terminare la formazione delle squadre.

 

Nuovi aspiranti a partecipare, come Portatori e Sorelle, alla Festa della Madonna del Carmelo, diano in Parrocchia il loro nome per la preparazione di distintivi e fasce in numero sufficiente (se non lo avessero già fatto).

La comunicazione può esser fatta anche attraverso questo indirizzo E Mail.

 

Nota: per far parte della Associazione Portatori e Sorelle l’unica condizione da soddisfare è aver piacere di essere devoti a Maria, Madre di Gesù.

 

  1. Domande di Iscrizione ai GR.uppi EST.ivi 2016, presso Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo, Vetralla,

Si possono presentare dal 1° Aprile al 30 Aprile. Il Calendario Gr. uppi Est. ivi :

Aprile

Riunione Animatori: Martedì 26, ore15,30, Sala piazza Franciosoni

Maggio

2 Maggio: Formazione delle squadre (4); ordinazione divise (colori e misure)

30 Maggio: pomeriggio di Giochi e Sport presso la Villa Comunale “P. Canonica” a partire dalle ore 15,00

31 Maggio Festa-Spettacolo a Conclusione Anno Catechistico e come Inizio Gr.uppi Est.ivi dalle 18,00 in piazza G. Marconi.

Giugno

Sabato\Domenica, Messa: 5\6-12\13-19\20-26\27

Giorni di attività (dal Martedì al Venerdì):

7-8-9-10

14-15-16-17

21-22-23-24

28: Prove della Festa-Spettacolo

29: Festa-Spettacolo

La Quota di iscrizione e partecipazione (comprende Maglietta, Assicurazione, Attrezzature) verrà comunicata a giorni.

La Domanda di partecipazione deve essere presentata presso la Parrocchia (Anche per via E-Mail all’indirizzo: parrocchia.sfeg@gmail.com)

I moduli  si possono avere in Parrocchia,  anche da questi documenti e, dai prossimi giorni, si trovano anche su www.sfeg.it e al seguente link modulo partecipazione gr. est. ragazzi

Come un Giornale – Pasqua 2016

E’ online ‘Come un Giornale’ numero unico per la Pasqua 2016
clicca per scaricare
Come un Giornale Pasqua 2016

Festa di S. Antonio Abate a Vetralla 2016

L’appello rivolto alla comunità nella riunione del 13 gennaio ha avuto un immediato riscontro nella popolazione e nelle associazioni della Comunità vetrallese.
La Benedizione degli animali domestici, nella festa di S. Antonio Abate, questo anno, ha avuto il momento saliente nella partecipazione di circa 20 cavalieri con i loro cavalli, circondati, nella piazza antistante la chiesa, da cittadini con animali domestici (non mancava il “porchetto”) e dai fedeli intervenuti alla celebrazione festiva.

Momento importante non solo per la vita devozionale del popolo vetrallese, ma anche impegno sociale a favore della promozione della collaborazione e cooperazione per la bellezza e la sicurezza della vita sociale.
Troppe volte ci si limita a protestare e criticare sia per ciò che accade che per ciò che non accade, mentre poco spazio si attribuisce a tutto ciò che si realizza e rende bella la vita. E’ stato questo un momento importante che comporterà, nel non lontano futuro, altri impegni sia dei cavalieri che di tutti i partecipanti a questa celebrazione di vita religiosa e sociale.
Ai partecipanti è stato donato, dalla comunità parrocchiale, un ricordo ed un invito a partecipare alle attività comunitarie in programmazione: invito al quale già è stata data risposta favorevole ed entusiasta da parte di tutti i convenuti.

Qualche cenno sulla presenza a Vetralla della devozione a S. Antonio Abate è opportuno ricordare anche per far rivivere la devozione degli agricoltori e allevatori vetrallesi che, nel 1715, fecero voto di ampliare, quasi ricostruire e dedicare a S. Antonio Abate, la chiesetta del 1500, a motivo della guarigione operata, per intercessione di S. Antonio Abate, da gravi malattie degli animali domestici.
S. Antonio Abate è il patriarca del monachesimo.
Nacque intorno al 250 a Coma (l’odierna Qemans).
Nei 285 si stabilì verso il mar Rosso. Nel 311 si recò ad Alessandria a servire e a incoraggiare i confessori della fede. Stabilì, poi, di addentrarsi nel deserto della Tebaide orientale (alto Egitto). Tornò nuovamente ad Alessandria per combattere gli Ariani.
Morì il 17 gennaio 356 e in tale giorno si festeggia.
S. Antonio abate ha la fama di guaritore dall’herpes zoster, o « fuoco di S. Antonio ».
In tutta Italia il 17 genn. si benedicono gli animali domestici.

Nella chiesa s. Antonio Abate in Vetralla, del 1715, la rappresentazione di S. Antonio Abate è simile a quelle del mosaico di Monreale e dell’affresco dell’eremo di Monte Morrone. Sono immagini rare: seduto in trono con la Croce abbaziale, in atto benedicente, porta il pastorale e la mitria. Non c’è la raffigurazione del fuoco; l’animale che si scorge dietro il trono è, non un maiale, ma un cinghiale (come nel Duomo di Monreale).
La chiesa S. Antonio Abate è del 1500; in essa il Santo è raffigurato mentre dà la regola ai suoi monaci Macario ed Amathas; accoglie i monaci; conforta e conferma nella fede i cristiani di Alessandria; fa visita al primo degli eremiti cristiani (S. Paolo eremita); cavalca il demonio sotto la forma di un drago.
Nella chiesa, restaurata dal 1973, la rappresentazione del Santo è nelle Vetrate (opera dell’artista vetrallese Rosanna Giuliani Braccioli) dove è raffigurato mentre accoglie i Santi Filippo e Giacomo e nella prerogativa di essere patrono e protettore della vita semplice dei campi e degli animali domestici.

Festa della Epifania

Festa della Epifania

 

Orario Ss. Messe: 8,15-10,15-11,15

 

Correzione dell’indirizzo di posta elettronica: per continui problemi con virgilio.it il nuovo indirizzo della posta parrocchiale elettronica è il seguente:

parrocchia.sfeg@gmail.com

nella speranza che funzioni meglio dell’altro.

 

Ricordo la riunione importante presso la Sala del  Centro Giovanile Ss. Filippo e Giacomo che si terrà

Mercoledì 13 gennaio alle ore 18,00.

La riunione, originata dalle riunioni di Portatori e Sorelle della Madonna del Carmelo,  sarà un momento particolare nella presentazione del pensiero di Papa Francesco nei suoi scritti intitolati:

“Noi come Cittadini, noi come Popolo” e “Dio nella città”.

Si tratterà di un dialogo, non una conferenza: il tema, presentato dal Parroco e dal Maresciallo dei carabinieri Comandante la Stazione di Vetralla, vorrà essere un invito ad intervenire nel dialogo della riunione e invito per la collaborazione a creare  una  coscienza comune per una vita diversa e migliore

“in una città operosa e tranquilla”.

 

Nella Epifania:

cosa manca nel Presepio?

se ci siamo noi che corriamo entusiasti a cercare “un Bambino” e, trovatolo, ad offrire in dono entusiasmo, non mancherà nulla.

Gerusalemme, purtroppo, della notizia della nascita di un “Bambino, era solo “turbata”, insieme ad Erode.

Il nostro non sia turbamento della nostra tranquillità inoperosa, ma tranquillità operosa.

Buon Natale … anche Bello. Preghiamo perché divenga Vero per ogni persona.

Buon Natale … anche Bello.

Preghiamo perché divenga Vero per ogni persona.

 

  1. Una vita “da correre” diviene oppressiva: ci si rifugia, quasi sfuggendola, nelle favole.

Ma il Natale dei Cristiani non è favola. E’ Storia. Così educhiamo, così educhiamoci.

 

2.La Parola di Dio si fece Carne: si fece vita nella Storia dell’Uomo che diventò, allora, Storia di Salvezza.

Così sia, anche oggi, Storia di Salvezza. E’, però, necessario che non solo la Parola di Dio divenga Carne e Storia; anche la parola nostra divenga carne e storia perché anche noi possiamo far parte della Salvezza.

 

  1. Per fare auguri sono sempre troppe, o troppo poche, le parole che proclamiamo: occorre che l’augurio sia donato dalla Parola di Dio che sempre è Vera, sempre si Avvera:

 

Dal Profeta Isaia:

“Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce.

Hai moltiplicato la gioia, hai aumentato la letizia.

Perché un bambino è nato per noi, ci è stato dato un figlio”.

 
Dalla lettera di san Paolo apostolo a Tito 2,11-14

“Figlio mio, è apparsa la grazia di Dio, che porta salvezza a tutti gli uomini e ci insegna a rinnegare l’empietà e i desideri mondani e a vivere in questo mondo con sobrietà, con giustizia e con pietà”.


Dal vangelo secondo Luca 2,1-14

“Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia,

perché per loro non c’era posto nell’alloggio”.

«Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo:

oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore.

Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia».

«Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama».

 

L’augurio di pace, di giustizia, di verità divenga vero per tutti poiché Dio Ama.

 

Concerto di Natale 2015 – Sabato 19 ore 17.30 chiesa di S. Antonio Abate

Manifesto Concerto Natale 2015png_Page1

Programma attività parrocchiali per la Festa della Parola

Attività parrocchiali per la Festa della Parola

Immagini della festa conclusiva dei GrEst 2015

Pubblichiamo le immagini della splendida festa che ha concluso i GrEst 2015. Da queste immagini si nota che tutto è avvenuto in un clima gioioso. GRAZIE!!!! a TUTTI coloro, grandi e piccoli, che con il loro apporto e la loro partecipazione hanno fatto sì che tutto ciò si realizzasse.

 

Premiazione “La Fiorita 2015”- Premiazione infiorata Domenica 14 messa ore 10.45

Famiglia Cavaliere BernardiniDSC_0067
Ave Maria Carolina Papa DSC_0064
Il Buon Pastorre DSC_0058 Misericordia
I colori di Maria DSC_0009
Mater Dei DSC_0110
Maria Regina Carmeli Cenci Vignolini DSC_0073
Un fiore per maria
primo solo fiori a
Polidori Nicola DSC_0104
LOGO GREST2015_Vero 1

Premiazioni “La Fiorita 2015”

Solo Fiori:

1. Frateiacci Adelmo, via Dante Alighieri, Maria luce dei Popoli

2. Sanetti Elena, Gruppo “Il Ponte”, viale Mazzini, Via Roma “il Ponte”, Il Buon Pastore

3. Protezione Civile (Aquilani Marco) Via Roma 1, Un fiore per Maria del Carmelo

4. Via Roma 72, L’abbraccio di Maria

5. Palazzo di Via Pratalto, Lo sguardo di Maria

6. Chiodi Adriana, Piazza S. Egidio, Zattera su Lago di foglie

7. Cracioix Ileana, Via Cassia Interna 116, Rondò di fiori

8. Baroncini Sara, davanti al Monumento ai Caduti

9. Trevi Vilma e Naila Kheriji, Gasbarri Mario, via Cassia Interna

10. Barbaranelli Anna Lia e Maria, Via Roma 82, Aquilone

11. Famiglia Di Carlo, via Cappuccini, in via Roma 47,

12. Felli Anna Lisa e Donatella, Piazza Vittorio Emanuele, Viva Maria

13. Moracci Francesca, chiesa S. Egidio, Via Cassia Interna 113, M di Maria

14. Salvati Anna, Via Poggio di Cilli, in via Cassia Interna 130, Viva Maria,

15. Moracci Rita, Via Cassia Interna 94, Tappeto

16. Delle Monache Renzo, Piazza della Rocca 36, Decorazioni

 

Non solo Fiori:

1.            Polidori Nicola via S. Michele 17, Un tappeto per Maria

2.            Fonti Rosanna, via Dante Alighieri 17, in via S. Michele 34, Mater Dei

3.            Chiara Cenci, Paola Marconi, Simona Sanetti, Erica Vignoilini, Via Roma 66, Maria Regina Carmeli

4.             Bagnaia, Via Cassia Interna 14, M con Fiore

 

Giovani

Solo Fiori

1.            Papa Carolina, Via Roma 19

2.            Luca Menegali, Martina Baggiani, Emma Gentili, Letizia Dolci, Aurora Brama, Ginevra Pigliavento, Via Roma 90, I Colori di Maria

3.            Paliferi Giulia, Lucia, Via Cassia Interna, Ave Maria

 

Non solo Fiori

1.            Andrea Cavaliere; Gabriele, Daniele Bernardini,  via Roma 27, Famiglia dono di Vita e di Amore

2.            Sanetti, Ippoliti, Via Cassia Sutrina 59, Calice.

Sulla Festa della Madonna del Carmelo a Vetralla 31-5-2015

Avviso Orario Messe giugno: Feriali 18,00; Festive 8,15-10,45

Premiazione infiorata Domenica 14

Gr.Est. 9-26 giugno. Le divise sono in distribuzione.

Riunione Genitori Gr.Est: Sabato 13, ore 17,00. IMPORTANTE!!

 

Sulla Festa della Madonna del Carmelo a Vetralla

31-5-2015

 

Carissimi,

la ricerca del consenso non basta;

la ricerca del consenso non ha senso.

L’unica strada è la Parola di Dio ;

è tornare alla Parola di Dio:

alla Parola di Dio

letta e fatta vivere dall’esempio di Papa Francesco,

da S. Francesco.

***

Ci dobbiamo chiamare: “Quelli del Mercoledì”

perché abbiamo saputo ripetere:

“Questo è tempo di grazia”.

E riprenderemo a settembre,

più vivi che mai.

Non ci si può fermare al consenso

determinato dalla presenza di così tanto Popolo di Dio!

La nostra città non è ancora “Città di Dio”!

Non siamo ancora “Popolo di Dio”.

Ma abbiamo intravisto la strada!

“Lodo il Mio Dio per voi”

 

perché il “progetto” del Signore,

sarà, ora,

“nostra inten­zione e speranza,

sarà come cercare di anticipare la storia”.

Don Lamberto

15 marzo 2015 : Festa degli Sposi

Manifesto Festa degli Sposipng_Page1

Orario Benedizione Famiglie (Pasqua 2015) e Mese di Maggio (a.d. 2015)

Iniziamo ad organizzarci PDF

Per Stare Insieme – Sabato 3 Gennaio 2015 ore 15.00

Ferrari Ginopng_Page1

Come augurio per il Natale vorrei manifestare la serena speranza di esser parte di una Comunità viva e vivace che si impegna per testimoniare la presenza di Dio. Nostra dignità parrocchiale

Carissimi,

andiamo fieri di auto glorificazioni, non gratuite, ma frutto di un lungo, costante, graduale impegno comunitario.

E’ la testimonianza della vita cristiana che vogliamo mostrare; la dignità di un Popolo di Dio (non di singole persone) in cammino che, seppur lentamente, cerca di seguire Gesù accompagnandolo dalla Nascita alla Cena, alla Risurrezione, al Dono dello Spirito.

Un pensiero di augurio, quindi, al termine dell’anno, per chi ha intrapreso, nella Comunità, un nuovo itinerario di fede: chi ha celebrato il Battesimo, ha partecipato alla Messa di prima Comunione, alla Confermazione nella Fede, alla prima Confessione, per chi sta costruendo la vita con la grazia del Matrimonio.

Un pensiero di profonda gioia, condivisa, a tutti gli animatori parrocchiali: catechisti e catechiste, lettori, coristi, organisti, Portatori e Sorelle della Madonna del Carmelo, ministri straordinari dell’Eucaristia; membri della Caritas, dell’Apostolato della Preghiera; a chi con generosità rende accogliente e serena la chiesa; ai membri dei Consigli Parrocchiali; a tutti coloro che lavorano ed aiutrano in silenzio per il progresso della comunità; ai malati che vorrebbero esser presenti e non possono, a tutti i fedeli della Comunità; a coloro che, con il lavoro delle loro mani, rendono belli i locali della Comunità.

A.tutti coloro che hanno frequentato e frequentano e danno un contributo operativo per la vita comune vada la comune preghiera.

Sperando di non dimenticare alcuno chiediamo scusa a chi si sentisse, eventualmente, non ricordato.

Ai carissimi che hanno speso parte della loro vita ricostruendo la chiesa di muro e la Chiesa viva e che ora godono della gioia dei Santi la nostra devozione.

Auguri alla Comunità, tutta intera, perché possiamo continuare ad impegnare disponibilità ed entusiamo per rendere anora più la nostra Chiesa (che, ormai, sempre più insistentemente, chiamiamo Popolo di Dio) viva e vivace, insieme con i sacerdoti della Comunità Parrocchiale.

Auguri di Natale 2014

Is 9, 1-3. 5-6
Il popolo che camminava nelle tenebre
ha visto una grande luce;
su coloro che abitavano in terra tenebrosa
una luce rifulse.

Hai moltiplicato la gioia,
hai aumentato la letizia.
Gioiscono davanti a te
come si gioisce quando si miete.

Perché tu hai spezzato il giogo che l’opprimeva,
la sbarra sulle sue spalle,
e il bastone del suo aguzzino.

Perché ogni calzatura di soldato

che marciava rimbombando
e ogni mantello intriso di sangue
saranno bruciati, dati in pasto al fuoco.

Perché un bambino è nato per noi,
ci è stato dato un figlio.

Sulle sue spalle è il potere
e il suo nome sarà:
Consigliere mirabile, Dio potente,
Padre per sempre, Principe della pace.

Grande sarà il suo potere
e la pace non avrà fine
sul trono di Davide e sul suo regno,
che egli viene a consolidare e rafforzare
con il diritto e la giustizia, ora e per sempre.
Questo farà lo zelo del Signore degli eserciti.

Questo sia l’augurio più vero, la Speranza,la Serenità.

Parola di Dio non parola di uomo.

Concerto di Natale – sabato 27 dicembre – chiesa S. Antonio Abate ore 17.00

Corale Manifesto Concerto Natale 2014

Teatro di Natale – sala Ss. Filippoe Giacomo – lunedì 22 dicembre ore 15.00

Manifesto Teatro di Natale 2014

Un Augurio per Natale

Manifesto auguri Natale 2014

Corale Vetrallese in concerto – Domenica 23 novembre 2014 ore 17.00 – chiesa di S. Antonio Abate

Manifesto S. Cecilia 2014 Corale

GrEst 2014- Si conclude un mese in Festa!

27 giugno 2014

Si   conclude un mese in Festa!

Presso   il piazzale antistante la    chiesa   della   Parrocchia Santi   Filippo e   Giacomo,     si è svolto   lo spettacolo per festeggiare la chiusura del Grest.

 

Quest’anno e stato     raggiunto     un numero     di partecipanti di molto superiore rispetto agli      anni precedenti: circa   130 bambini la mattina, per tre settimane, si sono riuniti al cent ro anziani     per gridare al cielo il motto del Grest 2014, ovvero “Sogni di Libertà. Ci Siamo” per far sentire a tutti che anche Noi ci siamo!

Grest 2014 Festa di colori dall'altoNonostante il tempo non sia stato nostro alleato, gli animatori sono riusciti a far divertire, giocare e       socializzare i bambini. Alla fine del   Grest, alla domanda “Ti sei divertito?”   la cosa   più bella   era sentire   le parole “Si.   mi sono divertito tantissimo e mi dispiace che sia già finito, vorrei venire   a giocare anche la prossima settimana.

Queste parole,   unite ai loro sorrisi e ai ringraziamenti e ai complimenti fatti   dai   genitori dei   bambini, hanno ripagato ogni nostro sforzo.

Grest 2014 Festa di colori dal basso con il pubblico

Forse “Sogni di Libertà. Ci Siamo” è stato il grest   più bello,   perché   non   si sono   divertiti   solamente     i bambini, ma anche gli animatori stessi che si sono messi in gioco, per far vincere e sostenere  la propria squadra.

Grest 2014 Gli Animatori ... in futuroCon la chiusura del Grest 2014 gli animatori più grandi, ovvero quelli nati nel 1996, hanno passato il testimone agli animatori     “più   piccoli” , in quanto il prossimo anno saranno impegnaticon l’Esame di Maturità, ciò non toglie che andranno ad assistere allo spettacolo del Grest 2015 come spettatori.

Grest 2014 Festa con il pubblico

Un   ringraziamento speciale va poi al nostro parroco Don Lamberto senza il quale tutto ciò non si   sarebbe potuto realizzare, e che ci ha dato la possibilità di stare insieme, di fare nuove amicizie e di rendere i giorni di giugno più belli e piacevoli.

Giusy

 

 

 


 

GrEst 2014 – Come un giornale (N. unico)

Clicca Come un giornale GrEst 2014  o sull’immagine sottostante per visualizzare il documento intero

 

Come un giornale  GrEst 2014

 

Venerdì 27 giugno 2014

Manifesto 2 Gr Est 2014

Fiorita 2014 – I disegni premiati

Ecco i disegni premiati per questa edizione.

PRIMO CLASSIFICATO: Raggio di Vita

 

SECONDO CLASSIFICATO : Il Signore sia la nostra guida

Il Signore sia la nostra guida, Adulti solo fiori  II

TERZO CLASSIFICATO : Sole e Farfalle

 

Sole e Farfalle Adulti Solo Fiori III

 

Il comitato organizzatore ringrazia tutti coloro che hanno partecipato a rinnovare questa bellissima tradizione

Grazieeee!

35° della CORALE Vetrallase – 17 maggio 2014 ore 21.30

Manifesto Concerto Festa 2014

Calendario attività GrEst 2014

Locandina Grest 2014

Manifesto Festeggiamenti Madonna del Carmelo 2014

Manifesto Festa Leopng_Page1

Spettacolo con ospite d’onore Laura Leo – Festa Madonna del Carmelo – 18 maggio 2014

Manifesto Tombola 2014

Domenica 20 Aprile – Pasqua di Resurrezione

pasqua2014

 

Lunedì 14 Aprile ore 15.00- Sala Ss. Filippo e Giacomo-FESTA DI RESURREZIONE 2014

Manifesto Festa di Risurrezione 2014

17-01-2014 “Festa di S.Antonio Abate”

S. Antonio 2014 Festa S. Antonio

Appuntamenti importanti

Appuntamenti importanti

 

5 Gennaio Domenica II dopo Natale

Alle ore 16,00, presso la Sala del Centro Giovanile Ss. Filippo e Giacomo, in piazza Franciosoni:

Festa della Befana.

Sono attesi tutti i bambini, i ragazzi, i giovani e i loro genitori.

Portare alla festa dolci e bibite per divertirci insieme con Karaoke, Canti, Poesie, Balli di gruppo.

A tutti i bambini le Befane (diverse Befane si daranno convegno nella sala) porteranno calze.

6 Gennaio: Epifania del Signore.

Festa dei Bambini

Alla Messa delle ore 10,15:

Benedizione dei Bambini e delle Mamme in attesa.

All’Offertorio della Messa: Testimonianza di Fede e Carità con Doni  alimentari per i poveri.

 

8 Gennaio, ore 18,30, chiesa S. Antonio Abate,

Sorelle e Portatori della Madonna del Carmelo:

Preghiera e dialogo

Tema, da Papa Francesco:  Noi come Cittadini, Noi come Popolo

26 Dicembre 2013 ore 17.00 – chiesa di S. Antonio Abate

Concerto Natale 2013

Venerdì 1 Novembre 2013 TUTTI I SANTI

 Venerdì 1 Novembre 2013 TUTTI I SANTI

 Pensiero

 

«Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.

Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati.

Beati i miti, perché avranno in eredità la terra.

Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.

Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.

Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.

Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.

Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.

Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo,

diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.

Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Chi crederà, chi darà fiducia a queste parole?!

                              «Signore mio, tu lo sai»

                              Una moltitudine immensa, che nessuno può contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua.

                             Tutti stanno in piedi davanti al trono di Dio, avvolti in vesti candide, e tengono rami di palma nelle loro mani.

                             E gridano a gran voce: La salvezza appartiene al nostro Dio!

 

Preghiera

Noi saremo simili a Cristo, perché lo vedremo così come egli è.

«Amen!

Lode, gloria, sapienza, azione di grazie,

onore, potenza e forza al nostro Dio

nei secoli dei secoli.

Amen».

Avvisi

Noi fin d’ora siamo figli di Dio,

Vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio,

e lo siamo realmente!

Chiunque ha speranza in Cristo, purifica se stesso, come egli è puro.

 

Orari

1. Venerdì Ss. Messe 8,15-10,15-11,15

2. Sabato Ss. Messe: 8,15-10,15

S. Messa al Cimitero 15,00

S. Messa prefestiva 16,45 (in chiesa piazza G. Marconi)

3. Domenica Ss. Messe 8,15-10,15-11,15

Processione al Cimitero 15,00

6. Mercoledì S. Messa 8,15

 Incontro Portatori e Sorelle della Madonna del Carmelo 19,00 (in chiesa)

 

Paolo Baroncini in maglia rosa al Giro d’Italia di handbike

Paolo Baroncini

“Era l’anno pastorale 2006-2007 quando un gruppo di catechismo composto da 23 ragazzi e ragazze, non propriamente calmi e tranquilli, si preparava a vivere la Messa della Prima Comunione. Il parroco cercava un metodo catechistico adatto a quel gruppo: fu trovato invitando i genitori a partecipare alla catechesi dei bambini.Insieme alle catechiste ed al parroco i genitori si misero al lavoro per accompagnare i bambini \ ragazzi alla Messa di Prima Comunione: si chiamavano Laura, Patrizia, Paolo, Lidia, Girolamo, Maria Laura, Sandro, Anna Maria, Giuseppe e altri. Dopo tanti anni è difficile ricordarli tutti.

Ed ora ricordiamo Paolo in quel compito di educatore alla fede insieme ad altre mamme ed altri papà. Gratitudine e gioia si uniscono per i traguardi raggiunti da Paolo. Gratitudine per questi genitori perché hanno segnato un cambio di mentalità nella vita parrocchiale: il risultato sono giovani che oggi si interessano con entusiasmo della vita della comunità parrocchiale.

La vittoria sportiva è poi grande perché è davvero la vittoria della vita. Grande vittoria costruita con impegno costante diffuso in mesi di viaggi, allenamenti, collaborazioni necessarie, cooperazione familiare. Ogni tappa è stato un traguardo esaltante ed il traguardo finale sempre un ideale da raggiungere e costruire momento per momento. E’ stata vinta una grande battaglia; il sorriso che spunta sulle labbra e sul cuore da’ luce ad una impresa sportiva capace di scuotere la sensibilità di osservatori attenti.

Un grazie a Paolo da tutta la comunità.

Un grazie anche a chi ha voluto una manifestazione parrocchiale, Gennaro Giardino, Renato Sini e alcune associazioni sportive del luogo che parteciperanno, perché attenti a cogliere l’umanità vera presente in ogni persona di buona volontà”.

Spettacolo di fine estate

Si è conclusa l’estate e con essa le vacanze, è tempo di tornare a scuola e al lavoro e delle nuotate al lago e le passeggiate in riva al mare se ne riparla tra un anno. Qui a Vetralla abbiamo deciso di salutare la stagione estiva con una festa tra balli e canzoni, organizzata da noi giovani della parrocchia Ss. Filippo e Giacomo e da tutti coloro che hanno voluto offrire il loro aiuto. L’evento, svoltosi il giorno 24 agosto, è stato un connubio di musica, danze e risate, grazie ai molti artisti, professionisti e non, che hanno partecipato ed hanno reso speciale una fresca serata estiva. Balli di ogni sorta e gli svariati generi musicali hanno rallegrato il pubblico, che aumentava con lo svolgersi della festa e che, alla fine, non ha resistito a danzare sui brani più celebri e conosciuti. Per non farci mancare nulla abbiamo anche avuto pizza, panini con la porchetta ed una lotteria di ricchi premi. Conclusa la festa, al momento di sistemare sedie ed attrezzature varie, eravamo tutti un po’ stremati, ma soprattutto felici, perché avevamo realizzato una bella serata in compagnia di amici e parenti con gioia, semplicità e senza pretesa alcuna. Speriamo, anzi sappiamo, che organizzeremo molte altre feste come questa, perché noi della parrocchia ‘SFEG’ (Santi Filippo E Giacomo) siamo inarrestabili, anzi, Siamo Forti E Gajardi.

Chiara

Una bellissima festa!!

Ecco alcune immagini della bellissima festa che i fedeli di Vetralla hanno organizzato per i 50 anni di sacerdozio di Don Lamberto.

Don Lambedrto e il Vescovo Lino

 

 

 

 

 

Don Lamberto

 

 

 

 

 

 

Auguri Don Lamberto, per i Suoi 50 anni di Sacerdozio

50 anni sacerdozio

FESTA DELLA MADONNA DEL CARMELO 2013

Città di Vetralla – Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo – Maggio 2013

FESTA DELLA MADONNA DEL CARMELO 2013

 

Il Comitato per i festeggiamenti dedica il programma dei festeggiamenti in onore a

Maria Regina del Carmelo, Maestra della Parola

19.       ore 11,00: Festa della Accoglienza, piazza G. Marconi

ore 13,00: Pranzo sociale per la Associazione della Madonna del Carmelo

ore 17,00: Sala Ss. Filippo e Giacomo, OperaExtravaganza presenta Il Pipistrello (J. Strauss), Danze

22.       ore 12,00: Supplica a S. Rita da Cascia

ore 12,15 piazza Marconi: Benedizione delle auto

25-26 maggio; Pesca di Beneficenza in favore delle Attività Giovanili e GrEst 2013

25.       ore 17,30, Piazza G. Marconi Concerto dei nuovi OverBeat

           

            ore 21,30: LODARE MARIA, Concerto

                                               presentato dalla Corale Vetrallese  e da  OperaExtravaganza

26.       FESTA DELLA MADONNA DEL CARMELO

            Ss. MESSE: ore 8,30 – 10,30 – 11,30 – 17,30

            ore 08,30: S.Messa degli “Infioratori

            ore 10,30: S. Messa delle “Sorelle

La Corale Vetrallese sostiene i canti della comunità parrocchiale

ore 17,30:  S. Messa  dei ”Portatori”

            ore 18,00: Solenne Processione

in onore della Venerata Immagine della Madonna del Carmelo

Accompagna i canti la Banda Musicale “O. Pistella

Scortano la Immagine della Madonna Carabinieri in Alta Uniforme

Al termine della S. Processione: Consacrazione delle famiglie alla Madonna del Carmelo           

“La Fiorita”  Artistica Infiorata

            Premi:            “La Fiorita”: Premi per le categorie: solo fiori – fiori ed altri materiali.

“Progetto: il progetto, presentato entro il 17 maggio, sarà restituito entro il 22 maggio. Premiazione personalizzata.

“Fiorita giovani”: per gruppi. Premi: 1° pizza con antipasto in pizzeria; 2° pizza in pizzeria; 3° pizza a pezzi!

ore 20,00: Piazza Marconi:  l’Associazione Meet Vetralla allieterà il vostro palato con una sfiziosa cena fredda

            ore 21,30: piazza G. Marconi, Concerto della Banda Musicale “O. Pistella”

 

27.       ore 15,00: Sala Ss. Filippo e Giacomo,  I Vangeli messi in scena

31.       Conclusione Peregrinatio Mariae

Giugno:

1-8-15-22-29: S. Messa GrEst, ore 18,00

1-2; 8-9;15-16;22-23: Pesca di Beneficenza in favore delle Attività Giovanili e GrEst 2013

2.         Premiazione de “La Fiorita 20013” (Non saranno attribuiti premi in denaro)

3.         Reposizione Immagine Madonna del Carmelo

Dal 13 al 29 Giugno: Gruppi Estivi Parrocchiali (G r E s t )

28.       ore 18,00-23,00: Villetta P. Canonica,Sogni di Libertà”, Festa di Comunità  

29.       ore 18,00  Messa conclusione GrEst

 

            Il Comitato ringrazia quanti contribuiscono alla realizzazione della festa, l’Arma dei Carabinieri,

l’Amministrazione Comunale,

Il Comitato

 

31 Marzo 2013 Domenica di Pasqua

croce31 Marzo 2013 Domenica di Pasqua 
Pensiero
Il primo giorno della settimana Cristo è Risorto dai morti 
e con la sua morte ha calpestato la morte e donato la vita.
E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute 
E Gesù ci ha ordinato di annunciare al popolo e di testimoniare. 
"Cristo risorto non è un'illusione.
Nella Pasqua del Signore anche l'incredulità di Tommaso,

provata da tanti cristiani di oggi, può aiutarci a scoprire il volto di Gesù" 
(Papa Francesco)
A noi credenti, come a Giovanni, interessano fatti obiettivi
Corriamo, come le donne del Vangelo, ad annunciarlo Risorto agli altri discepoli.
Questa è la "Speranza affidabile" di Papa Benedetto
questo è il: "Per favore non lasciatevi rubare la Speranza!" di Papa Francesco.
Il Signore Risorto, vuole far sapere ai fedeli di tutti i tempi: 
Soltanto dopo aver accolto la Risurrezione si comprende 
ciò che le Scritture profetizzano intorno al
Cristo e ciò che Gesù ha detto di sé.
Preghiera
O Padre, che in questo giorno, per mezzo del tuo unico Figlio, 
hai vinto la morte e ci hai aperto il passaggio alla vita eterna, 
concedi a noi di rinascere nella luce del Signore risorto.
Avvisi
"Per favore non lasciatevi rubare la speranza!".
 "Voi, giovani ci portate la gioia della fede 
e ci dite che dobbiamo vivere la fede con un cuore giovane, 
sempre, anche a settanta, ottant'anni. 
Con Cristo il cuore non invecchia mai".

Domenica 31 marzo :Pasqua di Risurrezione

Domenica 24 febbraio alle ore 10.15 – Celebra la Messa il Vescovo Peter Kihara della diocesi di Marsabit (Kenya)

Cattedrale Marsabit

Cattedrale Marsabit

Domenica 24 febbraio alle ore 10.15 nella chiesa di S. Antonio Abate – Parrocchia di Ss. Filippo e Giacomo, celebra la Messa il Vescovo Peter Kihara della diocesi di Marsabit (Kenia) . E’ il Vescovo di don Titus Mburu Mwangi. faremo festa con Lui. E’ invitata alla celebrazione per cooperare per i canti la Corale Vetrallese e animano la Messa i gruppi VIII e IX.

don Lamberto

Tutti all’Imperiale…..

Festa della Parola di Dio


Conclusione Gruppi Estivi (GrEst)

Si sono conclusi i Gruppi Estivi (Grest) con un pomeriggio insieme presso la Villetta Pietro Canonica, in Vetralla.

Caratteristica del pomeriggio è stato il ritrovarsi insieme di bambini, giovani, adulti: genitori – figli uniti dall’ideale evangelico

La Speranza scaccia la paura.

Il tema deriva dal pensiero di Gesù, tratto dal Vangelo Secondo Matteo (10,26-27):

“Perciò non abbiate paura di loro, nulla v’è di coperto che non debba essere svelato e di nascosto che non debba essere conosciuto.

Ciò che dico a voi nelle tenebre, proclamatelo nella luce, ciò che udite nell’orecchio, annunciatelo sui tetti”.

Alcuni come animatori, altri come partecipanti abbiamo cercato di far nostro il pensiero e la preghiera di Gesù.

Associazioni di volontariato e private hanno dato la collaborazione al Parroco ed agli Animatori:  AVIS, CRI, Volontari del Soccorso, Scuole di Arti Marziali, Scuole di Danza Classica e Moderna, Laboratori di Ceramica e di Decoupage, Corale Vetrallese, Operaextravaganza hanno attivamente cooperato allo svolgimento del tema e delle attività.

 

Prevista la partecipazione della Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo all’Open Day dello Sport del 14 Luglio, nel quale i ragazzi della parrocchia SS. Filippo e Giacomo si cimenteranno in una sfida di Calcetto con quelli della parrocchia di S. Maria del Soccorso di Cura di Vetralla, si è estesa questa collaborazione ad una giornata di Gemellaggio tra il Grest di Vetralla con quello di Cura di Vetralla,  la giornata di Giovedì 28 è stata vissuta insieme dai due gruppi di ragazzi e di giovani nella speranza di più ampie e fertili collaborazioni.

Lo spirito che anima la Speranza è il Vangelo; il modo di attuare il Vangelo: riunire insieme tutte le agenzie educative del territorio per unificare il linguaggio educante. Riuscire a superare la Babele di proposte, talvolta poco conciliabili, per avere un solo linguaggio educativo, un cuore ed un’anima sola.

Lo Spettacolo finale del 29 sera ha concluso il “pomeriggio insieme” ed è stato degno  coronamento di tre settimane di impegno. Tutte le attività svolte sono state riassunte nello spettacolo che ha avuto come centro musicale “I love you Lord”, cantato da don Titus Mburu Mwangi, e da “Ma il cielo è sempre più blu”. Danza classica e Moderna, esercizi di Arti Marziali, di Ginnastica artistica, cori di ragazzi e di giovani, Canti di musica popolare vetrallese e brani dal Melodramma hanno aiutato a mettere insieme il cittadino e il credente (Fratelli d’Italia – con l’alzabandiera, I Love You Lord – un cuore grande) per una sola Speranza affidabile. L’anima e il motore di tutto quanto: i giovani della “Pizza dell’Amicizia”.

Il Giornale SFEG n.7

Per qualcuno sembrava una operazione ‘impossible’ .

Ma siamo al numero 7 !!!

Il Vescovo Lino Fumagalli incontra i giovani nella Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo in Vetralla

Il Vescovo Lino Fumagalli incontra i giovani nella Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo in Vetralla

“Tante persone si sentirebbero onorate di poter avere un incontro con il Vescovo Lino in un tono familiare e  sereno. Noi lo abbiamo avuto. Tanti aspirano ad averlo e non ne hanno occasione”.

Questa è l’osservazione di un giovane della Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo in Vetralla dopo l’incontro con il Vescovo Lino: incontro dal Vescovo desiderato e richiesto. Incontro semplice ed entusiasmante.

Non è normale: è fuori del normale: I giovani iniziano a vedere che la vita cristiana si sta aprendo davanti alle loro mani e ai loro cuori. Invece di chiudersi, come nel passato, dopo la Cresima.

Vivere in questa Famiglia delle Famiglie di Dio sta diventando bello!

La Famiglia non è un albergo, la Chiesa non è un albergo: i vocaboli con il “non è” cominciano ad essere sorpassati; possiamo iniziare a cantare cosa è.

 

I giovani dell’incontro con il Vescovo stanno animando i Gruppi Estivi 2012 ( Grest) dal 12 al 29 giugno sul tema: La Speranza dalle Scritture vince la paura.

Incontro semplice e familiare per giungere a comprendere come la vita di fede è fondata su un rapporto familiare con la Parola e il Pane per mezzo del Vescovo che introduce ad un incontro più ancora personale e comunitario con Dio.

 

Il Grest della Parrocchia riunisce circa 100 ragazzi e giovani in iniziative di divertimento e svago ma anche di vera sensibilizzazione alla fede e si concluderà il 29 pomeriggio con un incontro familiare  e uno spettacolo autogestito dai ragazzi e giovani della parrocchia insieme ad associazioni di volontariato che hanno circondato i ragazzi di testimonianze di vita vissuta: AVIS, CRI, Volontari del Soccorso, Scuola di Danza, Arti Marziali, Operaextravaganza, Corale Vetrallese, Attività libere, culturali, ricreative (Danza, Ceramica, Decoupage, Disegno, Canto), Adulti nella parrocchia, Animatori di gruppi giovanili, Catechiste.

 

All’ incontro con il Vescovo Lino era presente anche il Delegato delle Associazioni Sportive del Comune di Vetralla per il coordinamento delle attività delle Associazioni medesime.

 

Riusciremo a dimostrare che “Insieme si può?! Ed è bello?!”

La Speranza dalle Scritture vince la paura

La Visita del Vescovo Lino alla Comunità Parrocchiale Ss. Filippo e Giacomo

La Visita e celebrazione del Vescovo Lino alla Comunità Parrocchiale Ss. Filippo e Giacomo

Il saluto del Vescovo

di Emenuele Faraglia

da L’Opinione di Viterbo e Alto Lazio

Foto di Gennaro Giardino e Adelmo Frateiacci

 

Una giornata di festa, un incontro prima atteso e poi vissuto in modo sentito e commosso.

Questo e molto di più e stata la visita di monsignor Lino Fumagalli presso la comunità parrocchiale dei Santi Filippo e Giacomo dove e stato accolto da don Lamberto e tantissimi fedeli accorsi per celebrare la conclusione del Mese della Parola di Dio.

Si e trattato di un percorso fatto di tante iniziative, momenti di preghiera e meditazione, ha spiegato don Lamberto, e per celebrarne la conclusione la Visita del Vescovo ha rappresentato l’evento ideale.

Tant’e vero che questo stesso periodo aveva anche un altro nome:“Il Vescovo, la Parola ed il Pane”.

Il Vescovo in preghiera

Ebbene il Vescovo, con il suo arrivo, ha portato in mezzo a noi la Parola di Dio ed il Pane. E’ stato un giorno di festa, oltre che di preghiera. La comunità ha risposto con calore e partecipazione.

E si è trattato di un momento importante soprattutto per i ragazzi impegnati nei diversi cammini di Iniziazione alla vita cristiana: Iniziazione penitenziale, eucaristica e crismale.

All’’incontro hanno partecipato anche i ragazzi che hanno ricevuto la cresima I’anno scorso.

E non sono mancati i Portatori della Madonna del Carmelo né le Sorelle della Madonna del Carmelo che non hanno perso I’occasione di farsi immortalare con il Vescovo.

Monsignor Fumagalli, arrivato alcuni minuti prima della funzione religiosa, ha celebrato la Messa

durante la quale la Corale Vetrallese ed i fedeli hanno intonato un canto appositamente scritto da don Lamberto con l’aiuto di alcune catechiste proprio sul tema “Il Vescovo, la Parola ed il Pane” con testi tratti dalla Sacra Scrittura: Genesi, Apocalisse, Prima e Seconda lettera a Timoteo.

Subito dopo la Messa monsignor Fumagalli si e fermato a salutare il resto dei fedeli e coloro che non avevano avuto modo dj incontrarlo precedentemente.

 

Durante il rinfresco sono stati offerti alcuni doni all’alto prelato fra cui uno in particolare ha fatto sorridere i più. Don Lamberto aveva infatti preparato un ombrello di grandi dimensioni, uno di quelli da campagna, un ombrello da “Pastore”, “L’ho fatto per scherzo -ha ammesso il parroco -ma alla fine I’ha voluto per davvero…”.

Il Vescovo sotto l'ombrello

Insomma una giornata tutta da ricordare e che ben si associa ad una rinnovata partecipazione da parte di molti giovani alla vita parrocchiale della comunità.

Da alcuni giorni infatti è in uscita un giornalino della parrocchia con tutti gli avvenimenti e gli eventi in programma. Un’iniziativa fortemente voluta da don Larnberto che ha incontrato il vivo interesse di tanti giovani evidentemente attratti dalle potenzialità di un mezzo capace di raggiungere la massa e di distrarre dall’inconsistenza e la noia di un paese che non offre certo grandi opportunità di impegno sociale

o svago.

Programma festeggiamenti Madonna del Carmelo

Pubblichiamo il programma dei festeggiamenti in onore della Madonna del Carmelo. Per approfondire la news clicca qui sotto

Manifesto festeggiamenti Madonna del Carmine 2011

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.