Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

6 luglio 2014 – XIV Dom. Tempo Ord. A

2014-7-6 XIV Dom. Tempo Ord. A

Ti rendo lode, Padre,

perché ai piccoli hai rivelato i misteri del Regno

Pensiero

L’esperienza di Gesù: la parola del Regno è rifiutata dai capi del popolo, ma accolta dalla gente mite, umile e semplice.

Lo stile di vita di Gesù mite parla di amore, non di stupidità;di forza, non di arrendevolezza; all’uomo fa intravvedere Dio.

Unica via per raggiungere il Regno: la semplicità, la piccolezza.

«Venite a me voi tutti … affaticati e stanchi»: invito illimitato, rivolto agli   infelici, dichiarati beati.

E l’Amore, dono di Dio, nel cuore umano genera Amore.

Preghiera

O Dio, che ti riveli ai piccoli e doni ai miti l’eredità del tuo regno, rendici poveri, liberi ed esultanti per portare con Gesù

il giogo soave della croce

e annunziare agli uomini la “cara gioia” che viene da te.

Avvisi

Imparate a seguire Cristo umile di cuore.

Umiliatevi, dunque, davanti al Signore ed egli vi esalterà! (Giacomo 4,6.10).

Guardiamo Gesù mite non come un modello da imitare, ma come un amore dal quale lasciarsi affascinare e farsi prendere il cuore.

La persona autonoma e autosufficiente non è credibile.

Il Signore dell’universo e delle sue ricchezze affida il Regno ai poveri di spirito non ai «grandi intelletti» di breve circuito e di pancia piena.

Gesù inculca nell’uomo lo “spirito” della legge, liberandolo dalla schiavitù. (Vedere “Come un Giornale” nelle pagine 2 e 5: Parlate e agite come persone che devono essere giudicate secondo una legge di libertà, sapendo che la misericordia ha sempre la meglio sul giudizio” (Giacomo 2,12).

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.