Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

23-10-2016 Domenica XXX T.O. Giornata Missionaria

2016-10-23 Domenica XXX T.O. c Giornata Missionaria

 

Chiunque si esalta sarà umiliato,

chi invece si umilia sarà esaltato».

Come, allora, dobbiamo pregare?

“O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini?.

 

Ricordiamo la Parola di Dio:

“Il Signore non è parziale a danno del povero e ascolta la preghiera dell’oppresso.
Non trascura la supplica dell’orfano, né la vedova, quando si sfoga nel lamento.
La preghiera del povero attraversa le nubi né si quieta finché non sia arrivata;
non desiste finché l’Altissimo non sia intervenuto e reso soddisfazione ai giusti”.

 

La Preghiera nostra sarà:

“Signore: Nessuno mi ha assistito; tutti mi hanno abbandonato.

Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede.

O Dio, abbi pietà di me peccatore. 

 

Il Signore mi è vicino e mi da’ forza,

perché io possa portare a compimento l’annuncio del Vangelo

e tutte le genti lo ascoltino.

Il Signore mi libererà da ogni male

e mi porterà in salvo nei cieli, nel suo regno;

a lui la gloria nei secoli dei secoli.

Amen”. 

*****

Dio non è efficace nella storia umana

se non diventa gesto di uomini.

La Parola di Dio è silenzio

finché non risuona in parole umane.

La presenza di Dio è irrilevante

finché non si fa carne.

 

Cristo è presenza di Dio nella storia degli uomini.

«Incarnazione» è l’apparire della perfezione divina nella carne umana.

 

Gesù,

realizzazione perfetta del progetto divino sull’uomo,

rivela Dio agli uomini perché è compiutamente umano.

Egli è Salvatore.

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.