Get Adobe Flash player

2017-10-22 Domenica XXIX T.O. a

2017-10-22 Domenica XXIX T.O. a

Cosa è di Dio?!

 

  1. Sapevate che l’imperatore persiano Ciro è Santo?

E chi e come lo può aver fatto Santo? Direte.

Risposta: La Parola di Dio, scritta nel Profeta Isaia (non, come si dice, dal profeta Isaia perché la Parola detta dal profeta trascende e supera la parola del profeta stesso e travalica la parola dell’uomo per essere Parola di Dio).

Chi sarà stato mai, dunque, questo Ciro per essere dichiarato santo?

Ciro ha fondato uno dei più grandi imperi della storia conquistando il mondo per mezzo di leggi giuste ed umane, non attraverso le armi e ha liberato dalla prigionia il popolo di Israele.

Di lui dice il Signore: “Io ti ho chiamato per nome, ti ho reso pronto all’azione, anche se tu non mi conosci. Perché: Io sono il Signore, non ce n’è altri».

Che cosa è di Ciro, dunque, cosa di Cesare?! Niente! Tutto è di Dio!

Preghiera:

  1. O Padre, fa’ che nessuno di noi abusi del suo potere, ogni autorità serva al bene di tutti.
  2. L’umanità canti al Signore un canto nuovo, narri la sua gloria, dica «Il Signore regna!».

 

  1. Ringraziare

Sul “ringraziare” l’espressione biblica è ben diversa: Paolo e Silvano e Timòteo cosa dicono riguardo alla Chiesa dei Tessalonicési?

Il testo dice: “Rendiamo grazie a Dio per tutti voi”.

Non dice: “Grazie”; ma “Sempre rendo grazie a Dio per tutti voi”.

Certo si è contenti quando ci si sente dire: “Quanto sei carino!”. Parlando e pensando, invece, come l’Apostolo, non si possono lodare coloro che si squagliano di complimenti e di lodi davanti a qualcuno e, non appena girato l’angolo, dimostrano ben altro.

Rendere, allora, Grazie a Dio; ma per chi e per cosa? “Per tutti voi! Ricordando l’operosità della vostra fede, la fatica della vostra carità e la fermezza della vostra speranza”.

Perché tutto questo accade? Perchésiete stati scelti da lui”.

Ciò che fate, dite, e pensate, dipende, sì, dalla vostra parola, dai pensieri e dalle opere, ma  soprattutto “dalla potenza dello Spirito Santo e dalla vostra profonda convinzione”.

 

  • Ma Gesù, conoscendo la loro malizia, rispose:  Ipocriti”

Quando dici: Io la spia non la faccio; prima di tutto la spia la fai a te stesso.

E quando dici: Io non guardo in faccia a nessuno. Dico sempre quello che è vero” … Perché lo dici?

Per “vedere come cogliere in fallo Gesù o per affermare il tuo potere su tutte le cose mettendoti al posto di Dio e dei Fratelli? O per costruire il bene e il bello?

E domandi ancora: “E’ lecito, o no?! Che male ho fatto? Che c’è di male?”

Ti basta quello che dice la legge? E il tuo cuore? Il cuore tu lo educhi? Lo fai con la legge?!

Qual è il tuo cuore?

Cerca quale è il tuo Dio e quale è il tuo Cesare.

Poi potrai dare a Cesare e a Dio.

Ottobre, Mese Missionario: oggi si raccolgono offerte per le Missioni.

 

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.