Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

20 – 08 – 2017 Domenica XX T.O.

2017-8-20 Domenica XX T.O.a
“Desiderare follemente“
Il Dio della S. Bibbia nella Vita e nella Storia per tutto il Creato
Fratelli,
Gli Israeliti, Popolo del Signore, non fedeli a Dio, quasi da lui rifiutati, sono diventati mezzo di riconciliazione del mondo. Quando si riavvicineranno alla Verità saranno paragonabili ad una Resurrezione (passeranno di nuovo dalla morte alla vita).
Questo accade perché i doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili!
La Promessa del Signore rimane fedele per sempre.
Noi, un tempo, prima di Gesù, eravamo pagani, disobbedienti, come gli Israeliti, a Dio; ora, noi e loro, abbiamo ottenuto misericordia.
Dio infatti ha rinchiuso tutti nella disobbedienza,
per essere misericordioso verso tutti!
La riflessione sulla Parola di Dio ricorda che non basta solo nascere, bisogna vivere: anche gli stranieri, se aderiscono al Signore, se sono suoi servi per amare il Nome Suo, se si guardano dal profanare la Festa e restano fermi nella risposta alla chiamata di Dio, Dio li colma di gioia nella casa di preghiera.
Perfino i loro sacrifici gli saranno graditi perché la sua casa è casa di preghiera per tutti i popoli».
Pensiamo quanto abbiamo realizzato per la nostra casa di preghiera:
lo abbiamo ricordato nella festa della Assunzione!

Non ne siete sicuri?
Nel Vangelo una donna Cananèa, pagana, si mise a gridare:
«Pietà di me, Signore, figlio di Davide!».
I discepoli implorarono Gesù di ascoltarla e non lo fecero per pietà;
lo fecero perché dalla sua insistenza erano disturbati:
«Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!».
Gesù, fingendo disinteresse, vuole che la donna e i discepoli capiscano il valore dell’impegno per una Vita e una Storia migliori:
«Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa d’Israele».
La preghiera insistente, quasi ostinata: «Signore, aiutami» costringe Gesù a suggerire e ispirare una fiducia ancora più forte e incrollabile:
«Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini».
«È vero, Signore; eppure i cagnolini mangiano le briciole dei padroni».
Gesù ammira il risultato voluto dalla sua parola ed esclama: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri».

Che anche noi sappiamo invocare e forzare Gesù che risponderà:
“Avvenga per voi come desiderate”.
“Desiderare follemente”
“Operare – Rendere Storia”, non la nostra presenza, ma la presenza di Dio.

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.