Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

15-1-2017 Domenica II T. O. a

2017-1-15 Domenica II T. O. a

Su te manifesterò la mia gloria

Paolo è chiamato ad essere apostolo di Cristo Gesù; S. Antonio Abate e noi siamo chiamati a “proteggere” la Chiesa di Dio che è a Viterbo (in Vetralla), perché siamo stati santificati in Cristo Gesù,

anche noi santi per chiamata, insieme a tutti quelli che in ogni luogo invocano il nome del Signore nostro Gesù Cristo.

A tutti noi l’augurio del Signore Gesù:

Grazia a voi e pace da Dio Padre nostro.
A. S. Antonio, che festeggiamo, ma anche a noi, è rivolto il saluto:

«Mio servo tu sei, su te manifesterò la mia gloria».

Il Signore ci ha plasmato come suoi servi per ricondurre a lui non “i popoli della terra”, ma il “Popolo di Dio” che è a Vetralla.

«È troppo poco che noi  siamo chiamati “per restaurare e ricondurre” i familiari, i vicini, coloro che ci sono simpatici, che formano già una comunità attorno a noi.

Ci dice il Signore: “Io ti renderò luce delle nazioni, perché porti la mia salvezza fino all’estremità della terra”.

L’Estremità della terra, per noi, è Vetralla.

Non possiamo pensare sempre e solo agli affari nostri.

“Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo!”.

E’ Gesù.

Non avremmo, però, completamente torto a riferire queste parole ad ogni Credente in Gesù perché, ogni Credente, nel Regno di Dio, è più grande di Giovanni Battista.

E S. Antonio Abate, quando è nato, non si chiamava S. Antonio Abate, si chiamava Antonio.

E, come lui, tutti dobbiamo avere l’avvertenza di non annunciare noi stessi, perché: “Dopo di me viene Gesù Cristo, che è avanti a me, perché era prima di me”.

E noi, nella nostra vita, abbiamo visto e compreso e possiamo annunciare agli altri che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio.

Nessuno ci proibisce di fare Teatro, Spettacoli, Mercatino, Feste, Gr.Est.

ma, come cristiani, il nostro impegno è comprendere e sentire che

“Senza la Domenica non possiamo vivere”

perché, nella Domenica, troviamo Gesù Cristo.

 

Orari:

15 gennaio, Domenica: Ss. Mese 8,15 – 10,45

Benedizione degli Animali tra le Messe

17 gennaio, Martedì, Festa di S. Antonio Abate: Ss. Messe 8,15-10,45 – 16,45

Benedizione degli Animali tra le Messe e nel percorso della fiera

22 gennaio, Domenica: Ss. Messe 8,15 – 10,45

Benedizione degli Animali tra le Messe

 

A tutti si augura “Buon fresco”! … d’altra parte Inverno è!

Il Catechismo si tiene regolarmente a meno che non ci sia neve.

 

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.