Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

13-11-2016 Domenica XXXIII T.O.

2016-11-13  Domenica XXXIII T.O.

Il Dio di Gesù non è il Dio della Paura

 

Se un grande scienziato e benefattore dell’umanità non riesce a comprendere la bellezza e la verità di Gesù Cristo e del Vangelo è necessario domandarsi: Chi avrà parlato e come avrà parlato a lui di Gesù? E del Vangelo?

E per noi: come annunciamo Gesù e il suo Vangelo – Buon annuncio?

I Testi Liturgici di questi giorni hanno un Linguaggio per noi insolito e, perché insolito, di non facile comprensione. E quale spiegazione siamo soliti darne?

Un Dio della Paura, del Terrore, peggiore degli dei di Roma, della Grecia e dell’Olimpo!

 

Cerchiamo di giungere alla conoscenza del Dio di Gesù, il nostro Dio,

che non è il Dio di vendetta, di condanne e di paura, ma il Dio della Misericordia.

 

Ecco la sua Parola:

«Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché accadranno queste cose nella storia del mondo, ma non è subito la fine ».
«Badate, però, di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro!».

Nella Storia saranno presenti i malvagi, ma non saranno loro a vincere!

Fratelli, per vivere secondo il Vangelo,

sapete già in che modo e chi dovete prendere a modello: non rimanete oziosi in mezzo a voi, non mangiate gratuitamente il pane di alcuno, lavorate, anche duramente, notte e giorno, per non essere di peso ad alcuno di voi.

Non che non ne abbiate diritto, ma per darvi come modello da imitare.

E’ giusto e bello che chi non vuole lavorare, neppure mangi.
“Alcuni fra noi vivono una vita disordinata, senza fare nulla e sempre in agitazione. A questi tali, esortandoli nel Signore Gesù Cristo, ordiniamo di guadagnarsi il pane lavorando con tranquillità”.

Ricordiamo il significato di alcune parole del Vangelo.

“Giustizia di Dio” significa: Dio che ci rende giusti, non che ci giudica!

“Giustificazione”:Per voi, sorgerà con raggi benefici il sole di giustizia”;

non “Giudizio”: che riguarda solo i malvagi.

Quale è il Giudizio del Signore? ”Giudicherà il mondo con giustizia e i popoli con rettitudine e  coloro che della Terra avranno cercato di farne un Giardino potranno sciogliere un inno di lode al Signore:

Acclamate davanti al re, il Signore;
davanti al Signore che viene a giudicare la terra.

Tutto il Creato partecipi festoso alla Gloria del Dio di Gesù.
E ricordate: nel giorno del Signore risollevatevi e alzate il capo, 

perché la vostra liberazione è vicina.
Io vi darò parola e sapienza: i vostri avversari non potranno resistere

né controbattere. Nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto.
Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita».

 

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.