Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

12-2-2017 Domenica VI T.O.a

2017-2-12 Domenica VI T.O.a

 Avvisi: In preparazione alla giornata del 2 Marzo ci piace, al termine della Messa, chiedere di rimanere qualche minuto per una comunicazione da parte del personale della Stazione dei Carabinieri di Vetralla.

Verranno anche distribuiti  volantini sugli aiuti che possono ricevere, soprattutto gli anziani, per le  truffe che subiscono.

A chi segue le E-Mail parrocchiali comunichiamo testi e immagini in allegato.

Prenotare benedizione pasquale delle famiglie

2 marzo Messa al mattino e al pomeriggio Sala ore 16,00

 

Oltre la Legge: vive l’Amore

Che ogni giornata inizi con un abbraccio:

il mondo andrà meglio.

Ma io vi dico”: (la Parola di Gesù è ben diversa dalla nostra)

Quasi un esame di coscienza:

Talvolta, sottoposti all’invidia e alla gelosia, ce la prendiamo con tutto e tutti. Ma  ricordiamo: il male non esiste per una fatalità. A nessuno il Signore ha comandato di essere empio  e a nessuno ha dato il permesso di peccare. 
Gesù dice: “non sono venuto per abolire la Legge o i Profeti; ma per portare a completezza e se la vostra giustizia supererà quella degli scribi e dei farisei entrerete nel regno dei cieli”.
Se, dunque, quando vieni a Messa ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all’altare e va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna ad offrire il tuo dono.

Impariamo a cominciare ogni giorno con un abbraccio:

la nostra vita sarà migliore.

Nel saluto della Pace, nella Messa, imprimiamo questa motivazione.

 

La parola di Dio rende ragione della gloria dei credenti:

Fratelli, cerchiamo la sapienza che Dio ha stabilito per la nostra gloria, non la sapienza di questo mondo. Il Signore ci aiuterà a giungere alla sua gloria.

Per la nostra gloria “Quelle cose che occhio non vide, né mai entrarono in cuore di uomo, a noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito  che conosce bene anche le profondità di Dio”.

 

La novità del Vangelo. Parola di Dio.
E’ stato detto: “Non commettere adulterio; Non spergiurare” “Non uccidere”;

ma Gesù, nel Vangelo dice: non c’è bisogno di ripudiare né  c’è bisogno di uccidere né c’è bisogno di spergiurare per essere infedeli.

Sia, quindi, il nostro parlare sì, sì; no, no: proponiamo e facciamo il bene, piuttosto che perdere tempo nel rinnegare il male.

 

Preghiera:

Siano stabili le mie vie nel custodire i tuoi decreti.
Sii benevolo con il tuo servo e avrò vita, osserverò la tua parola.
Aprimi gli occhi, dammi intelligenza perché io consideri le meraviglie della tua legge, la custodisca e la osservi con tutto il cuore.

Benedetto sei tu, Padre: ai piccoli hai rivelato i misteri del regno dei cieli.

I Commenti sono chiusi

Sito Famiglia Cristiana
  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.