Get Adobe Flash player

Sabato 27: Giornata per le Famiglie Rapporto Bambini- Anziani nella educazione alla fede. Per una Comunità Adulta: don Titus Mburu per motivi logistici non potrà celebrare

Sabato 27: Giornata per le Famiglie Rapporto Bambini- Anziani nella educazione alla fede. Per una Comunità Adulta: don Titus Mburu per motivi logistici non potrà celebrare perché arriverà in Italia agli inizi di settembre

Chiesa S.Antonio Abate – 24 Agosto 2016 ore 18.00

Manifesto 2 Conferenza Gianfranco Ciprini b

Giubileo della Misericordia “Ecco tua Madre” ( Giovanni 19,25-27)

Giubileo della Misericordia

“Ecco tua Madre” ( Giovanni 19,25-27)

Facendo seguito all’Avviso di Domenica 7 Agosto,

propongo alla Comunità Parrocchiale gli orari della settimana dal 21 al 29 di Agosto perché possa essere di aiuto a chi vuole vivere qualche momento  vicino all’Immagine della Madonna della Quercia.

Impegniamoci tutti perché i programmi, insieme proposti,

abbiano una buona accoglienza e partecipazione

nonostante la difficoltà derivante dalle ferie estive.

 

Prego tutta la Comunità, le Sorelle e i Portatori della Madonna del Carmelo

di accogliere con fiducia l’Immagine della Madonna e di coinvolgere altri.

 

Programma dettagliato della Settimana

 

21, Domenica: Accoglienza

 

18,00: una rappresentanza di Portatori e Sorelle riceverà l’Immagine della Madonna della Quercia al Monastero delle Benedettine.

18,30: dal parcheggio dietro la chiesa S. Antonio Abate, l’Immagine della Madonna della Quercia verrà recata processionalmente sul sagrato della chiesa da Portatoti, Sorelle, Fedeli della Madonna del Carmelo.

 

Sul sagrato:  Rito di Accoglienza

 

e, di seguito, Ingresso processionale, Liturgia della Parola, Omelia, Preghiera alla Madonna della Quercia, composta dal Vescovo Chiarinelli, Inno composto da don Sante Bagnaia. Saluto e Benedizione.

 

Lunedì, 22: La Madonna della Quercia e la Storia attuale,

perché sia Storia di Salvezza.

 

Dio nella Città – Noi come Cittadini, Noi come Popolo.

“La terra aspetta il Vangelo del Regno” (Matteo 24,14)

“Conduce il suo popolo nella storia”

Per una Storia diversa:

La Preghiera fiduciosa, di Papi e di Fedeli, alla Madonna della Quercia, in tempi ormai lontani, ci sia di esempio per la preghiera alla Madonna della Quercia per dare, di nuovo, una impronta di fede alla Storia attuale.

9,00, Lodi: Meditazione: Abbiamo una Madre che ama (o che “ci ama”?)

17,00: Il Rosario, i Domenicani, la Madonna della Quercia.

17,30, Vespro. Saper attendere (Matteo 13,24-30)

“Ci ha amati con un cuore di carne” (Giovanni 15,12)

ore 18,00: S. Messa della B.V. Maria Regina. “Ecco tua Madre”( Giovanni 19,27).

Il Padre perdona e accoglie i suoi figli (Lc15)

 

Martedì, 23: Giornata Penitenziale

 

Atti 2, 37-41: All’udire queste cose si sentirono trafiggere il cuore e dissero: «Che cosa  dobbiamo fare, fratelli?». «Convertitevi  e ciascuno di voi si faccia battezzare  nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei vostri peccati, e riceverete il dono dello Spirito Santo.

Allora coloro che accolsero la parola furono battezzati e quel giorno furono aggiunte circa tremila persone”.

9,00: Lodi, Meditazione “A chi li rimetterete saranno rimessi”(Giovanni 20,2)

L’amore spera e tutto sopporta”(1 Cor 13,7)

Adorazione; Confessioni

16,00: Adorazione,  Confessioni

17,00: Rosario

17,30: Vespro. Saper chiedere perdono e saper perdonare.(Matteo 18,21-22)

“Da lui confortati, offriamo conforto (Giovanni 15,26-27)

18,00: S. Messa. Attendere l’Amore

Cantico dei Cantici 1,4:”A ragione di te ci si innamora!”.

 

Mercoledì, 24: La Madonna della Quercia:

Ambiente, Fede, Linguaggio.

  1. La Madonna e il Seminario S. Maria della Quercia.

Il Seminario? Perché risorga come Seminario.

“I suoi capi giudicano in vista dei regali, i  suoi sacerdoti insegnano per lucro. Osano appoggiarsi al Signore dicendo: «Non è forse il Signore in mezzo a noi? Non  ci coglierà alcun male» (Michea 3,11).

  1. Il Santuario e la  Comunità di credenti a La  Quercia e a Vetralla.

9,00: Lodi,  Meditazione,  Preghiera nel silenzio.

La vita semplice: “Ma … una vedova povera …”(Marco 12,42)

17,00: Rosario. Il servizio del Silenzio.

 

Attenzione !! ore 17,30: S. Messa (anticipata, non alle 18,00)

 

18,00 Conferenza del Prof. Gianfranco Ciprini:

con proiezione di Documentario

“La Madonna della Quercia,

Una MERAVIGLIOSA STORIA DI FEDE“

La Madonna della Quercia: suo inizio e sua storia.

Le Immagini sono tante fino alla venuta di Benedetto XVI !

Ci si soffermerà  solo sulle cose più importanti!!!
Esposizione – Domande – Risposte

Inno alla Madonna della Quercia, scritto da don Sante Bagnaia.

 

Giovedì, 25: Giornata di preghiera per i sofferenti

e per U.N.I.T.A.L.S.I.

9,00: Lodi,  Meditazione.  “Poi, rialzatosi dalla preghiera, andò dai discepoli e li trovò che dormivano per la tristezza”(Luca 22,45).

17,00 Rosario;

17,30: Vespro “Misericordes sicut Pater”(Luca 6,36)

18,00: S. Messa  “in aeternum misericordia eius” (Salmo 135,6)

dopo la S. Messa : Trasporto al Carmelo.

Portatori e Sorelle: Processione in Viale Card. Tardini.

 

Attenzione: Al Monastero “M. Carmelo” 

Divieto di parcheggio interno.

 

 

 

Venerdì 26: al  Monastero “M. Carmelo”, Vita come Vocazione.

Rapporto tra il Monastero e la Madonna della Quercia.

Don Benedetto Baldi, Parroco della Parrocchia Ss. Filippo e Giacomo

e Fondatore del Monastero “Monte Carmelo”.

Religiose, Religiosi, Sacerdoti a Vetralla negli ultimi 100 anni.

7,00: Lodi

7,30: Messa                 segue: Ora media

11,45: Rosario            segue: Ora sesta

15,00: ora nona                      segue: Adorazione della Croce

17,30: Vespro             segue ore 18,00 Messa

18,30: Congedo dal Monastero. Portatori e Sorelle: Processione in Viale Card. Tardini e trasporto della Madonna in chiesa S. Antonio Abate.

 

Sabato 27: Le Famiglie: Per una Comunità Adulta

Rapporto educativo alla Fede tra Bambini, Adulti, Anziani.

9,00: Lodi, Meditazione Atti 2,42-47: Erano perseveranti nell’insegnamento degli apostoli e nella comunione, nello spezzare il pane e nelle preghiere”.

16,00 Adorazione

17,00: Rosario. Atti 4,32-35: La moltitudine di coloro che erano diventati credenti aveva un cuore solo  e un’anima sola”

17,30: Vespro

18,00: S. Messa. Celebra don Titus Mburu,

Vicario Generale della Diocesi di Murang’a

Messa votiva della Madonna della Quercia.

Partecipazione della Corale Vetrallese.

 

Domenica 28: Costruire una Comunità

concorde, entusiasta, fiduciosa in Maria.

“Saranno nuovi i cieli e la terra” ( Apocalisse 21,1)

Ss. Messe 8,15 – 10,45.

 

Lunedì 29,:

11,00: Saluto alla Immagine della Madonna della Quercia con la preghiera del Vescovo Lorenzo Chiarinelli. Partenza per la Parrocchia di Tre Croci.

(Testi e citazioni:

Inno del Giubileo della Misericordia,

Catechismi CEI,

Sacra Bibbia)

 

La Madonna della Quercia a Vetralla dal 21 al 28 agosto 2016

leggi per approfondire

Giubileo della Misericordia 2016: 21- 28 Agosto La Madonna della Quercia a Vetralla


Manifesto 3 Madonna della Quercia agosto 2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Manifesto 2 Conferenza Gianfranco Ciprini

Domenica 31-07-2016

2016-7-31

Gloria del Regno di Dio è Gloria del Regno dell’Uomo

  1. Nemici del Regno di Dio e del Popolo di Dio sono: vanità, cupidigia, egoismo.

Chi è vanitoso? “Neppure di notte il loro cuore riposa: Anche questo è vanità!”

“Infatti, quale profitto viene all’uomo da tutta la sua fatica e dalle preoccupazioni del suo cuore, con cui si affanna sotto il sole? Quale profitto viene all’uomo da tutta la sua fatica?”
Questi uomini “Tu, Signore, li sommergi: sono come un sogno al mattino, come l’erba che germoglia; l mattino fiorisce e germoglia, alla sera è falciata e secca”

Ma se ogni desiderio, passione, lavoro, impegno profondo, lavoro per la famiglia, per i figli,  fosse vanità, allora chiunque si impegna è nell’errore?

Chi non è vanitoso? Chi non si appassiona di nulla? La persona indifferente di fronte a tutto?

E se il Signore Dio ci chiama a “sottomettere la terra”?

Cosa cerco io? Il Regno di Dio, Regno dell’Uomo Credente,  Regno del Popolo di Dio, o cerco il “”regno mio? Cerco di sostituire Dio … Crearmene un ‘altro perché quello che conosco non rispetta i miei piani?

“Non dite menzogne gli uni agli altri”: Non diciamole nemmeno a noi stessi.
“Ma Dio gli disse … Ma io vi dico: “Stolto!”. Spesso nella Sacra Scrittura si trovano queste parole rivolte all’uomo.

Cerco risposte dalla fede che la fede non da’. Ma le risposte necessarie le da’.

 

  1. Cosa è per noi il “Regno”, Regno di Dio, Regno dell’Uomo Credente?

Non è vanità il desiderio e il lavoro, l’impegno per “possedere il regno”.

Ritorna, Signore: fino a quando? Fino a quando dovremo domandarti ?

Fino a “Quando Cristo, vostra vita, sarà manifestato, allora anche voi apparirete con lui nella gloria perché la gloria di Dio è l’Uomo Vivente”.

“Proteggere o difendere”?:  proteggiamo il “cercate le cose di lassù”, se siamo “risorti con Cristo”.

La preghiera:Abbi pietà dei tuoi servi! Signore, nostro Dio: rendi salda per noi l’opera delle nostre mani, l’opera delle nostre mani rendi salda”.

Qui non vi può essere più, in Cristo “né Giudeo né Greco, circoncisione o incirconcisione, barbaro, Scita, schiavo, libero”, ma “Cristo tutto e in tutti”.
Un criterio per riconoscere il fedele?

“L’apostolo non prenda per sé nulla se non il pane (sufficiente) fino al luogo dove alloggerà;

se invece chiede denaro, è un falso profeta”.

Quante volte, invece, questa è la sola cosa che cerchiamo e l’unico motore che muove il mondo?

Quante volte, con desiderio di bene, mi rimproverate perché non sono abituato a chieder soldi?

Cosa fare?

Forse, ripensando, soprattutto, a ciò che accade ogni giorno, più o meno vicino a noi, dobbiamo cercare  un’altra Lepanto?

E se la Lepanto di oggi fosse l’invito fatto da Musulmani ai Musulmani di partecipare oggi alla Messa, in riparazione ai delitti compiuti?

E se la strada fosse questa?

E se imitassimo ogni giorno questa strada? Quanto posto rimarrebbe per l’odio?

La Madonna della Quercia sarà in mezzo a noi dal 21 al 28 di agosto.

Fu lei ad essere invocata da Papi, Vescovi, Sacerdoti, da tutti i cristiani, prima di Lepanto.

A lei furono donati i pennoni delle navi sconfitte.

Oggi può essere fonte di una preghiera diversa, adatta alle esigenze e alle necessità presenti.

Non possiamo essere coloro che leggendo la missione di Papa Francesco, spulciano da mattina a sera tutte le parole e i gesti suoi per trovarvi qualcosa di errato, piuttosto che cercare nelle parole e nei gesti quello che costruisce la presenza di Dio nella Storia?

AVVISO IMPORTANTE ALLA COMUNITA’ PARROCCHIALE

Alla Comunità Parrocchiale

………………………………….

  Per rendere i nostri giorni Storia di Salvezza, nella Zona Pastorale di Vetralla, in questo tempo abbiamo la presenza della Immagine della Madonna della Quercia.

Nella nostra Parrocchia, Ss. Filippo e Giacomo, l’immagine della Madonna della Quercia sarà presente dal 21 al 28 del mese di agosto.

Nel comunicare questo evento e questa data, vi comunico anche un invito alla partecipazione attenta e festosa. Per preparare questo evento terremo una prima riunione

LUNEDI’ primo Agosto 2016, alle ore 18,30.

 

Nella settimana dal 21 al 28 agosto “il Popolo di Dio si riunirà in meditazione e preghiera sulla Parola di Dio. Sarà, la nostra, la Preghiera per una Pastorale al servizio delle necessità del tempo presente.

Dalle parole dell’inno alla Madonna della Quercia: “O Madre dolce e tenera … Sotto il tuo manto fulgido,

fidenti nel tuo amor, Madonna della Quercia riposeremo ognor!” trarremo il desiderio di celebrare, insieme a tutta la Chiesa, il Giubileo straordinario della Misericordia.

Il programma già conosciuto è soltanto il programma di arrivo e di partenza della Immagine:

Arrivo: Domenica 21, ore 20,00, in via don Benedetto Baldi – Via Cassia Sutrina

Partenza: Lunedì 29.

Tutto il resto è da determinare: lo faremo a partire dalla  Riunione, alla quale sono attesi, in particolare modo, Sorelle e Portatori della Madonna del Carmelo, di

Lunedì 1° Agosto alle ore 18,30, in chiesa.

Don Lamberto

Domenica 24-7-2016

Domenica 24-7-2016

leggi versione pdf

Pensiero 24-7-2016

1. Anche noi oggi vorremmo che il Signore dicesse:

«Il grido di Sòdoma e Gomorra è troppo grande e il loro peccato è molto grave.

Voglio scendere a vedere se proprio hanno fatto tutto il male

di cui è giunto il grido fino a me; lo voglio sapere!».
2. Con Abramo dovremmo esser capaci di dire:

«Davvero sterminerai il giusto con l’empio?

Forse vi sono cinquanta giusti nella città … forse  ne mancheranno cinque …

«Forse là se ne troveranno quaranta»… forse là se ne troveranno trenta …

Forse là se ne troveranno venti» … forse là se ne troveranno dieci».

Rispose: «Non la distruggerò per riguardo a quei dieci».

Rendo grazie al tuo nome per il tuo amore e la tua fedeltà!

3. Il messaggio del Vangelo di Gesù suggerisce un’altra lettura della Storia:

“Fratelli, con Cristo Dio ha dato vita anche a voi,

che eravate morti a causa delle colpe, perdonandoci tutte le colpe

e, annullando il documento scritto contro di noi,

lo ha tolto di mezzo inchiodandolo alla croce”.

Ancora non siamo capaci di scorgere nella Storia la Risurrezione,

per mezzo di Gesù, di tutto il Creato!

«Signore, insegnaci a pregare!

«Quando pregate, dite:

“Padre,
sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno;
dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
e perdona a noi i nostri peccati,
anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore,
e non abbandonarci alla tentazione”».

“Io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto.

Perché chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.
Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce,

gli darà una serpe al posto del pesce?

Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli,

quanto più il Padre vostro del cielo

darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!”

4. Eravamo un foglio di carta lurido nel quale non si riusciva nemmeno ad individuare una macchia nera.

Stiamo diventando un foglio bianco e pulito:

una piccola macchia nera ci fa soffrire più che mai.

Più vicini al traguardo, le sofferenze diventano pungenti.

 

Domenica 17-7-2016

Domenica 17-7-2016

Leggere Luca 10,38-42:

“Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta”.

Quale è la parte migliore?

Quella che non ci verrà tolta?

Ci affanniamo e ci agitiamo per tante cose: era vero cento anni fa’; quanto è vero oggi?!

Che non abbiamo più un attimo per la serenità del nostro spirito?

L’apparire … quello che dirà la gente … quello che io voglio che la gente dica …

… ci distrugge le veglie e il sonno?

“Di una cosa sola c’è bisogno”.

E chi mi dice quale è questa cosa?!

“Beati coloro che custodiscono la parola di Dio con cuore integro e buono”.

“Colui che cammina senza colpa, pratica la giustizia e dice la verità che ha nel cuore.
Non sparge calunnie con la sua lingua. Non fa danno al suo prossimo.

Non lancia insulti al suo vicino.
Non presta il suo denaro a usura. e non accetta doni contro l’innocente”.

“Non accetta doni contro l’innocente!!”

E perché le ferrovie non vanno, perché le tasse non vanno, perché tutti i soldi di tasse che paghiamo non si sa dove vanno …oppure lo si sa benissimo …

Dove è il cuore?

… Ma il cuore chi lo educa?

E perché debbo essere ansioso anche io che cerco la giustizia e la verità?

Fratelli, sono lieto nelle sofferenze che sopporto per voi

e do compimento a ciò che, dei patimenti di Cristo, manca nella mia carne,

a favore del suo corpo che è la Chiesa.

E quando potrà accadere?

«Tornerò da te fra un anno a questa data e allora Sara, tua moglie, avrà un figlio».
“Di questa parola” di Speranza siamo diventati ministri,

secondo la missione affidataci da Dio e da noi accolta di portare a compimento la parola di Dio.

Questo mistero, nascosto da secoli e da generazioni, ora è stato manifestato a noi, suoi santi.

E quale è il Mistero?

Cristo in voi, speranza della gloria.

10-7-2016 Domenica XV T.O.c.

2016-7-10 Domenica XV T.O.c.

 

  1. L’ateismo è un fatto che si respira nell’aria.

In che modo, noi, uomini d’oggi, possiamo incontrare Dio?

  1. Gesù ci aiuta ad incontrare Dio perché solo Gesù è stato capace di farcelo conoscere e sperimentare come Padre misericordioso e amorevole.

Più delle dimostrazioni astratte, semplicemente scolastiche, a noi che, oggi, in molti ambienti, siamo depredati, messi a morte, insidiati, dimenticati e trascurati ci serve riconoscere la presenza di Gesù in mezzo a noi.
Gesù ci aiuta a pensare soprattutto alla Persona Umana, sopra il denaro, la carriera, le strutture…

  1. L’amore del Cristiano che segue il Vangelo di Gesù rivela Dio: a me, a noi, a tutti gli uomini di buona volontà, perché Dio ama.
    Tanto in questi ultimi tempi abbiamo vissuto questi pensieri:

Abbiamo compreso la Bellezza di divenire, essere, Popolo di Dio.

Abbiamo sperimentato che quando riusciamo a essere Popolo di Dio riunito Insieme portiamo Emozioni.

Crediamoci ancora: le Emozioni ci porteranno Bellezza.

 

Come continuare ora il cammino?

perché chi cerca di testimoniare IDEALI non sia derubato e messo in condizione di soffrire?
Il Vangelo di Gesù, in questa domenica, annuncia e proclama:

il cristiano rivelerà al mondo Dio

con il suo amare concretamente il fratello,

quello che gli sta vicino.

 

Il Vescovo Lorenzo ci ha tanto esortato a capire che la Messa è il centro del vivere cristiano perché

  • Nella Messa riconosciamo Gesù
  • Nella Messa ci riconosciamo come cristiani
  • Nella Messa ci facciamo riconoscere dagli altri come cristiani.

Mercoledì 29 dalle ore 18,00 alle 23, piazza G. Marconi: Festa Conclusione GR.EST. 2016

GREST2016-01 a

Mercoledì 29 dalle ore 18,00 alle 23, piazza G. Marconi: Festa Conclusione GR.EST. 2016

26-6-2016 Domenica XIII

26-6-2016 Domenica XIII

Galati 5, 1.13-18
Fratelli, Cristo ci ha liberati per la libertà! State dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù.

Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà.

Che questa libertà non divenga però un pretesto per la carne; mediante l’amore siate invece a servizio gli uni degli altri.

Ma se vi mordete e vi divorate a vicenda, badate almeno di non distruggervi del tutto gli uni gli altri!
Ma se vi lasciate guidare dallo Spirito, non siete sotto la Legge. 

 

«Voi fate grandi cose!

Voi siete “artigiani” della festa, della meraviglia; siete artigiani del bello:

con queste qualità arricchite la società di tutto il mondo, anche con l’ambizione di alimentare sentimenti di speranza e di fiducia.

Affascinare con la meraviglia del bello

Questa è misericordia: seminare bellezza e allegria in un mondo a volte cupo e triste. Trasmettete ai vostri figli l’amore per Dio e per il prossimo: il cammino della bellezza. Ammorbidire il cuore duro di un uomo che ha dimenticato come si piange».

Papa Francesco

La Speranza dalle Scritture scaccia la paura

LOGO GREST2014

Sogni di Libertà

C Siamo (stiamo facendo Sogni di Libertà)

Insieme si può  (fare Sogni di Libertà)

Insieme portiamo Emozioni (per fare Sogni di Libertà).

 

La Libertà è Dio che ama; Dio non è limite; l’Amore non è limite.

Amore è l’Amore! Amare è l’Amore!

Libertà è: Vivere un’amicizia, un’intesa, un patto,  una alleanza con Dio e con l’Uomo, Vivere per la Bellezza.

I giovani non hanno bisogno di essere “guardati … difesi …”;  hanno bisogno di IDEALI mostrati, vissuti, sperimentati, di amicizia costruttiva ed educante.

Emozione di educare alla Libertà dei Figli di Dio. Educare al gruppo, all’Insieme

Aiutando i ragazzi ad avere onore – non solo rispetto verso sé, verso GREST2016-01 aaltri, verso Dio.

Emozione   di essere Insieme

C’è del Bene e del Bello da costruire. non l’Utile  ma il Bello. Entusiasmo, Emozione, Speranza affidabile, Certezza il Bello porterà davvero l’Individuo a  divenire Persona, Famiglia, Popolo, Famiglie della Famiglia di Dio, Popolo del Popolo di Dio. Insieme sognando dei Figli di Dio la Libertà.

 

Mercoledì dalle ore 18,00 alle 23, piazza G. Marconi: Festa Conclusione GR.EST. 2016

“Insieme portiamo Emozioni”

GREST2016-01 a

“Insieme portiamo Emozioni”

è il logo dei GR.uppi Est.ivi 2016.

E’ stato segno di un anno di impegno della Comunità Cristiana.

Almeno un po’, abbiamo portato Emozioni.

Dire: “Grazie”?! Sarebbe errato e colpevole: sarebbe come dire che ci si sente che quel che è stato fatto, lo è stato per qualcuno.

Dire:                                “E’ bello gustare la Bellezza,

lo Stupore, l’Entusiasmo, l’Emozione”

sono le parole più giuste.

L’augurio: parole semplici, tradizionali, forse un po’ dimenticate …

Dio ne renda merito!”

Sia, questo augurio, anche ricordo della Festa di questo anno.

C’è ancora qualcosa da migliorare:

abbiamo un po’ di tempo per rifletterci su, ma non possiamo pensare: “l’anno prossimo”; l’anno prossimo sarà troppo tardi.

Chi ha qualcosa da suggerire lo faccia presto, con un ricordo ancora fresco degli avvenimenti ai quali abbiamo partecipato (per scritto, e-mail, a voce ecc…).

….. Anche soddisfatti:

I primi cinque banchi in chiesa erano occupati da Portatori, altri banchi da Sorelle!

Stiamo insegnando a “porgere fiori”.

14 giovani hanno abbellito e impreziosito il pomeriggio di Festa.

Partecipazione alla preghiera e alla meditazione nella Processione.

Quanti eravamo e quanti siamo!

Quale gioia e speranza abbiamo donato! Questa gioia e speranza portiamola ancora!

Non ne facciamo mercanzia di chiacchiere ma utilità vere per la Vita Cristiana.

Imparare a “lodare” piuttosto che sempre discutere cercando difetti sugli altri (se non ce ne sono inventandoli…) diventi stile di vita.

D’altra parte “il chiacchiericcio” (Papa Benedetto)  è incompatibile con l’essere (dirci) cristiani e con l’appartenenza alla Associazione della Madonna del Carmelo.

Perché?! Perché l’atteggiamento dei devoti di Maria Regina del Carmelo è: “L’anima mia magnifica…”

Abbiamo la possibilità di divenire “Cittadini dentro un Popolo”;

non stiamo “fuori”, o “contro”.

Il “giudizio” appartiene solo al “Padre”;

a noi appartiene il “giustificare – rendere giusti”.

 

Avviso per … inadempienze!!:

Appuntamento con le Sorelle, con la fascia, tutte, in chiesa:

domenica 19 giugno alle ore 11,00

per fare una fotografia insieme, dopo la Messa.

 

Ss. Filippo e Giacomo: La Parrocchia 2.0

Ss. Filippo e Giacomo: La Parrocchia 2.0

Scarica la app  della Parrocchia  (vers. per dispositivi Android) da Google Play Store, così potrai essere immediatamente informato delle nostre iniziative. Naturalmente è gratuita

sfeg_and         Punta il QR Code per il download

qrcode

Premiazioni LA FIORITA 2016

Premiazioni LA FIORITA 2016

Categoria Adulti

Solo Fiori

Sini Adriana,  Madonna con Bambino, Via Cassia Sutrina, Davanti al Monumento ai Caduti

Il Ponte (Alessandra),  Vergine Maria, Via Roma

Bar Bersagliere e Protezione Civile, Spada dell’Ordine Carmelitano, Via Roma

 

Compositi:

Polidori, Il Cielo: Madonna sulla Terra, immersa nell’universo, Via S. Michele,

Fonti Rosanna, Via S. Michele, W Maria

Zamo’ e Cavaliere, New Generation, Via Roma, Angelo di Dio che sei il mio custode

 

Categoria Giovani

Solo Fiori

Papa, Della Giovampaola, Cafiso, Schiena, Via Roma, Madonna con Bambino

Marta Frateiacci, Rosario, Via D. Alighieri, 1

Alessandra Baroncini, Tappeto Rosso, davanti al Monumento ai Caduti,  Via Cassia Sutrina

 

Compositi:

Paliferi Giulia  Ave Maria, davanti studio Cianfana, piazza Vittorio Emanuele

 

Partecipanti

Bagnaia Cinzia e Rosella, Fiore con M al centro,  Via Casia Interna, 14.

Bar Bersagliere e Protezione Civile, Spada dell’Ordine Carmelitano, Via Roma

Baroncini Alessandra, davanti al Monumento ai Caduti, Via Cassia Sutrina

Belfiore e Moretti Paola e Gabriella, Tappeto, Largo don Vittorio Pallini

Papa, Della Giovampaola, Cafiso, Schiena, Madonna con Bambino, Via Roma,

Chiodi Adriana, Fiori geometrici, davanti alla Farmacia Cima , Via Cassia Interna

Craciun Ileana , Stella Cometa, Via Cassia Interna

Delle Monache Carla, Via Roma, 35, Tappeto di fiori

Delle Monache Renzo, Mazzetti Leonella,  Marilena De Grandis, Colori , Armonia, Emozioni, Piazza della Rocca,

Fadda, Amore, Duca, Ferracci, Tappeto di fiori,  Via Cassia Interna 27

Fonti Rosanna, W Maria, Via S. Michele

Frateiacci Marta,  Rosario, via Dante Alighieri, 1

Ghaleb Diana, Fiore del Carmelo, davanti alla chiesa S. Egidio, Via Cassia Interna

Gomeno Nicola, Disegni geometrici, Via Roma 64

Il Ponte (Alessandra) Vergine Maria, Via Roma

OperaExtravaganza:  Othonen Susanna, Naila Dominioni, Robert Breebart, Gemma Sanpaolo, Maria Morena Lepri, Via Cassia Interna

Menghini Leonardo, Il cuore di Maria, Via Dante Alighieri

Polidori, Il Cielo: Madonna sulla Terra, immersa nell’universo, Via S. Michele

Quintiliani, Fiore, Via Cassia Interna 125

Salvati Lia, Mater Misericordiae, Via Cassia Interna

Sini Adriana,  Madonna con Bambino, Via Cassia Sutrina, Davanti al Monumento ai Caduti

Stella Anna Maria, Papa e Apertura della Porta Santa, Via Cassia Sutrina

Unitalsi, NLD Charitas,  piazza G. Marconi, davanti alla chiesa ,

Zamo’ e Cavaliere, New Generation, Angelo di Dio che sei il mio custode,  Via Roma,

Zeppa Vilma Via Cassia Interna, 76

 

Avviso Importante Mese di Giugno

Avviso Importante Mese di Giugno

Orario Ss. Messe Feriali: 18,00

Orario Ss. Messe festive: 8,15—10,45

***

1° Giugno, Mercoledì

ore 18,00: S. Messa

ore 18,30:  Conclusione delle riunioni del Primo Mercoledì del mese.

 

Resoconto di un anno e di un mese … anche economico, soprattutto dell’impegno.

Al termine della riunione: smontaggio e reposizione della Immagine della Madonna e della Macchina Processionale